Lunedì, 18 Ottobre 2021
Politica Italia

G7, firmata la "dichiarazione di Taormina" contro il terrorismo ma Trump ferma l'accordo sul clima

Primo giorno di vertice dei paesi più industrializzati del mondo in Sicilia. Il premier Gentiloni: "Sappiamo che non sarà semplice ma chiediamo risultati". Dai presidenti Ue Tusk e Juncker l'appello all'unità: "L'accordo sul clima va applicato"

I PROTAGONISTI

Donald Trump ed Emmanuel Macron sono stati acclamati dalla folla a Taormina. Il presidente americano e quello francese hanno piu' volte salutato i numerosi turisti, isolani e curiosi che li chiamavano a gran voce. E mentre i sette capi di Stato e di governo hanno proseguito a piedi per fare una passeggiata lungo il corso di Taormina, Trump ha deciso di proseguire con la golf car.

Pranzo di lavoro dei 7 Grandi del mondo, che si sono seduti attorno a un tavolo ovale, in una sala del Hotel San Domenico, a Taormina. E' il primo appuntamento della giornata e sarà dedicato interamente ai temi di sicurezza e politica estera. Si continuerà a parlare di lotta al terrorismo e dei grandi temi dell'attualità internazionale piu' caldi, compreso il dossier migranti, anche nella successiva. A seguire, l'ultima 'working session', dedicata a economia mondiale e crescita sostenibile, con particolare attenzione ai temi del commercio, clima ed energia. 

I leader mondiali si incontrano e gli abitanti si dividono

Taormina, i leader mondiali si incontrano e gli abitanti si dividono

LA COREA DEL NORD

“Il problema della Corea del Nord sarà risolto”. E’ quanto ha detto oggi il presidente degli Stati uniti Donald Trump in un incontro bilaterale con il capo del governo giapponese, Shinzo Abe, a Taormina, prima dell’inizio del vertice del G7. “E’ un grande problema, è un problema mondiale”, ha detto Trump. “Sarà risolto”.

Quello con il premier del Giappone è al momento l’unico incontro bilaterale nell’agenda odierna del presidente americano. La minaccia balistica e nucleare della Corea del Nord sarà uno degli argomenti in discussione al vertice del G7 che sta per cominciare.

IL CLIMA

G7, leader indecisi sull'accordo di Parigi: il flash mob a Giardini Naxos

Il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, ha invitato oggi Donald Trump a rispettare l’accordo di Parigi sul clima. “Per noi l’accordo di Parigi è da applicare interamente”, ha detto Juncker durante una conferenza stampa congiunta con il presidente del Consiglio Ue, Donald Tusk, prima dell’inizio del vertice del G7 a Taormina.

La nuova amministrazione Usa non ha ancora deciso la posizione da prendere sull’accordo, più volte criticato nelle scorse settimane. L’argomento è considerato uno dei temi caldi e maggiormente divisivi del vertice del G7 che sta per iniziare nella città siciliana.

In concomitanza con l’apertura dei lavori del G7 a Taormina, alcuni attivisti di Greenpeace hanno lanciato oggi un appello ai capi di governo aprendo degli striscioni con il messaggio “Planet Earth first” e “Climate Justice now” a bordo di otto canoe posizionate nelle acque antistanti la spiaggia di Giardini Naxos. Altri attivisti dell’organizzazione ambientalista, nel frattempo, hanno trasportato in acqua una riproduzione della Statua della libertà alta 4 metri, con indosso un giubbotto di salvataggio, a simboleggiare la minaccia rappresentata dai cambiamenti climatici e dall’innalzamento del livello dei mari.

Il flash mob a Giardini Naxos

G7, leader indecisi sull'accordo di Parigi: il flash mob a Giardini Naxos

Greenpeace chiede ai leader del G7 di “implementare con rapidità i trattati di Parigi. L’accordo raggiunto da quasi 200 Stati nel dicembre 2015, durante la COP21, mira a stabilizzare l’aumento della temperatura del Pianeta su quota 1,5 gradi, per evitare le catastrofiche conseguenze del riscaldamento globale”.

“Gli Stati del G7 hanno alimentato in modo decisivo il fenomeno dei cambiamenti climatici, ora devono procedere nel trovarvi soluzione”, dice Jennifer Morgan, direttrice esecutiva di Greenpeace International: “Se Trump volesse venir meno a questo suo dovere, allora toccherebbe al resto del G7 andare avanti senza gli Stati Uniti. La risposta allo slogan di Trump ‘America First’ dovrebbe essere ‘Planet Earth First'”.

“La transizione verso le energie rinnovabili è già in corso. Tre dei Paesi del G7 – Regno Unito, Francia e Canada – hanno già annunciato lo scorso anno una data di abbandono dal carbone, mentre per l’Italia – continua Greenpeace – questo potrebbe avvenire entro il 2025 o il 2030. Anche la Germania si sta muovendo in questa direzione, come conferma il piano energetico a lungo termine reso noto lo scorso anno. Ma il presidente degli Stati Uniti Trump pare voler imboccare la strada sbagliata, minacciando di uscire dall’Accordo di Parigi”. Secondo Greenpeace “il G7 deve chiedere a Trump di assumersi le proprie responsabilità”.

Non solo gli attivisti per il clima. Il momento più caldo per la sicurezza sarà nel pomeriggio di sabato quando i movimenti sfileranno a Giardini Naxos.

Mare off limits: a bordo del pattugliatore della Finanza

G7 Taormina, mare off limits: a bordo del pattugliatore della Guardia di Finanza

Sono circa 150 gli attivisti in delegazione di "Insorgencia" e di altri centri sociali collegati che partiranno da Napoli con la nave della TTLines che alle 21 salpa verso Catania. Obiettivo, partecipare alla manifestazione indetta contro i grandi riuniti a Taormina per il G7. Una delegazione nella quale, oltre i napoletani, ci sono rappresentanze di gruppi del Veneto delle Marche della Toscana, e persone da Roma dalla Puglia. Ma soprattutto una delegazione che fa capo a Egidio Giordano, esponente di Insurgencia ma anche coordinatore di DeMa, il movimento politico del sindaco di Napoli Luigi de Magistris. E ci sono anche i due consiglieri comunali di area, uno dei quali e' Eleonora Di Maio, non nuova a presenziare manifestazione anche violente.   "Il sindaco ha salutato la delegazione questa mattina in consiglio comunale", spiega Giordano. I biglietti sono stati pagati da serate di autofinanziamento e dal contributo volontario degli attivisti. A Catania, la delegazione trovera', come altre delegazioni partite da tutta Italia e anche da Napoli, autobus che trasporteranno i manifestanti a Giardini-Naxos da dove parte la manifestazione".

Cresce la paura per il corteo "No G7": commercianti si barricano nei negozi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

G7, firmata la "dichiarazione di Taormina" contro il terrorismo ma Trump ferma l'accordo sul clima

Today è in caricamento