Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica Italia

Gianfranco Fini è indagato per riciclaggio: sequestrati 5 milioni alla famiglia Tulliani

Avviso di garanzia per l'ex presidente della Camera e leader di Alleanza Nazionale Gianfranco Fini indagato nell'ambito dell'inchiesta che ha portato oggi la Guardia di Finanza a sequestrare beni alla famiglia della compagna Elisabetta Tulliani

L'ex presidente della Camera e leader di Alleanza Nazionale Gianfranco Fini è indagato per riciclaggio nell'ambito dell'inchiesta che ha portato oggi la Guardia di Finanza a sequestrare beni per 5 milioni alla famiglia Tulliani. L'ordine è stato emesso dal giudice per le indagini preliminari ed è stato eseguito dallo Scico della Guardia di Finanza, nei confronti di Sergio Tulliani, Giancarlo Tulliani ed Elisabetta Tulliani (compagna di Fini).

L'ex presidente della Camera è stato raggiunto da un avviso di garanzia. "Un atto dovuto - commenta Fini - Ho piena fiducia nell'operato della magistratura, ieri come oggi". 

Sergio, Giancarlo ed Elisabetta Tulliani sono accusati a vario titolo dei reati di riciclaggio, reimpiego e autoriciclaggio nella stessa inchiesta che portato all'arresto del principale imprenditore internazionale delle slot machine e re dei casinò ai Caraibi, Francesco Corallo, e l'ex parlamentare Pdl Amedeo Labocetta.

L'inchiesta Rouge et Noir

elisabetta_tulliani_gianfranco_fini_ansa 11-2

Giancarlo e Sergio Tulliani, rispettivamente fratello e padre della compagna di Gianfranco Fini, "sono indagati per riciclaggio di denaro, che in parte sarebbe stato utilizzato per l'acquisto dell'appartamento di Montecarlo, l'ormai famosa casa monegasca, che per mesi fu al centro di un fuoco incrociato di polemiche contro l'ex presidente della Camera.

La Procura di Roma nell'inchiesta 'Rouge et noir' ha posto l'attenzione su un'associazione per delinquere transnazionale che riciclava in tutto il mondo i proventi del mancato pagamento delle imposte sul gioco online e sulle video-lottery.  Nel 2009, ha spiegato il procuratore Giuseppe Pignatone, i Tulliani avrebbero ricevuto sui loro conti correnti, secondo l'accusa, una somma complessiva di circa 2,7 milioni, versata in due tranche, da parte di Francesco Corallo, principale indagato dell'inchiesta. Proprio con circa 300mila euro fu acquistato l'appartamento di Montecarlo. I reati contestati sono, a vario titolo, peculato, riciclaggio e violazioni di na tura fiscale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gianfranco Fini è indagato per riciclaggio: sequestrati 5 milioni alla famiglia Tulliani

Today è in caricamento