rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Riserva sciolta

Giuseppe Conte ha deciso: non si candida

L'ex premier era in dubbio se candidarsi alle suppletive per il seggio alla Camera lasciato libero da Gualtieri

Giuseppe Conte ha "declinato" la proposta di candidarsi alle suppletive per il seggio alla Camera lasciato libero da Gualtieri. Lo dice in conferenza stampa a Montecitorio, rispondendo ad una domanda dei cronisti. "Ringrazio il Pd e Letta per la disponibilità e la lealtà nella proposta" di candidatura per il seggio di Roma1 ma "dopo un nuovo supplemento di riflessione ho capito che in questa fase ho ancora molto da fare per il M5s. Non mi è possibile dedicarmi ad altro".

Dunque non si candida Conte quando sembrava cosa fatta praticamente cosa fatta. Sarà più sereno Carlo Calenda, che proprio non ci stava a vedere il presidente dei pentastellati candidato nella Capitale. Il leader di Azione si era detta pronto a candidarsi nel caso in cui Conte si fosse fatto avanti. Emblematico un tweet in cui Calenda scriveva che "il Pd ed Enrico Letta non hanno alcuna intenzione di trovare intese neanche in un collegio dove noi siamo la prima lista con il 31%. Da settimane chiedo un confronto senza pregiudiziali.

Nessuna risposta. Quello che gli interessa sono sempre e solo i 5S. Peccato". Per lui, vedere un pentastellato nel seggio di Azione, non ci pensava proprio. Sempre su twitter infatti fa capire come questo sia inaccettabile per lui. "I 5S hanno devastato Roma, paralizzandola per cinque anni e mortificandola in tutti i modi. Non esiste, ma proprio non esiste, cedergli un collegio dove hanno fatto uno scempio. Basta 5S".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giuseppe Conte ha deciso: non si candida

Today è in caricamento