Venerdì, 18 Giugno 2021
Politica

Cristina Messa e Patrizio Bianchi: i due possibili ministri dell'Istruzione del governo Draghi

Due docenti dal curriculum inattaccabile tra i nomi papabili per la "successione" di Lucia Azzolina

Patrizio Bianchi e Cristina Messa. Combo fa foto ANSA

Sono due i nomi papabili per il ruolo di ministro dell’Istruzione nel nuovo governo Draghi. Secondo le voci di corridoio, in lizza ci sono Patrizio Bianchi, professore di politica industriale, e Cristina Messa, già rettrice dell’Università Bicocca di Milano.

Patrizio Bianchi, 69 anni, è docente all’Università di Ferrara e può vantare già una certa esperienza nelle “cose della politica” essendo stato Assessore all’Istruzione in Emilia Romagna per due mandati. Nel suo cv Bianchi ha all’attivo molti incarichi di prestigio: ha insegnato alle Università di Trento, Udine e Bologna. Nel 1998 ha fondato la Facoltà di Economia dell’Università di Ferrara, ora Dipartimento di Economia e Management, dove tuttora insegna. Patrizio Bianchi è stato anche Rettore dell’Università di Ferrara fino al 2010 e Presidente della Fondazione della Conferenza dei Rettori delle Università italiane.

Nel suo curriculum c’è anche un’altra esperienza che ha in qualche modo a che fare con la politica: è stato infatti coordinatore del Comitato di esperti istituito dalla ministra uscente Lucia Azzolina con il compito di “formulare e presentare idee e proposte per la scuola con riferimento all’emergenza sanitaria in atto, ma anche guardando al miglioramento del sistema di Istruzione nazionale”. Patrizio Bianchi è anche direttore scientifico della Fondazione Internazionale Big Data e Intelligenza Artificiale per lo Sviluppo Umano e ha all’attivo 250 articoli scientifici e 40 libri. Insomma, un docente che ha un curriculum di tutto rispetto nel mondo scientifico e della ricerca e che ha dalla sua anche esperienze amministrative.

Chi è Cristina Messa, possibile ministro dell'Istruzione nel governo Draghi

Un altro nome papabile per il ministero dell’Istruzione è quello di Maria Cristina Messa, laureata in Medicina e Chirurgia con specialità in Medicina Nucleare all’Università degli Studi di Milano e dal 2013 Rettore dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca. Tra le altre cose Messa è stata ricercatrice presso l’Ospedale San Raffaele di Milano e, come si legge nel suo curriculum, “ha una lunga esperienza nella ricerca sperimentale in Diagnostica per Immagini, Medicina Nucleare, Scienze Radiologiche”. Vanta anche molte esperienze all’estero e ha all’attivo 180 lavori scientifici. Nel suo c.v. si legge che nel 2014 ha ricevuto il premio Marisa Bellisario, ‘Donne Ad Alta quota’, un riconoscimento “che annualmente è rivolto alle donne che si distinguono per la loro professionalità nei campi del management, delle scienze, economia e attività sociali, sia a livello nazionale che internazionale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cristina Messa e Patrizio Bianchi: i due possibili ministri dell'Istruzione del governo Draghi

Today è in caricamento