rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Movimento cinque stelle

Grillo difende Farage: "Non è razzista, è ironico"

Il leader del Movimento cinque stelle si schiera con il numero uno dell'Ukip:" Ha senso dell'umorismo e ironia. Non è razzista". E sul possibile accordo si "pente": deciderà la rete

ROMA - "Io non sono razzista. Lui non è razzista". Parte da qua Beppe Grillo per spiegare il suo incontro - e la conseguente apertura - con Nigel Farange, il leader dell'Ukip, il partito nazionalista vero vincitore delle ultime europee in Gran Bretagna. 

"Non è come lo descrivono, così come io non sono il fascista e il nazista che i giornali italiani descrivono" chiarisce subito il leader del Movimento cinque stelle in un'intervista al Telegrapg. "Ha senso dell'umorismo e ironia. Lui vuole controllare i flussi dell'immigrazione in Europa come vogliamo fare noi. Non è vero che è razzista". 

Grillo ha poi provato a spegnere le polemiche interne al partito, nate dopo l'incontro che la base grillina non aveva autorizzato in rete. "L'incontro è servito a conoscerlo". Il prossimo passo, giura il comico genovese, sarà far decidere agli iscritti al Movimento via web se ci sono posizioni in comune con l'Ukip. "Non vogliamo cambiare il nostro programma - assicura - né le nostre idee ma se parliamo di concetti come la democrazia diretta allora abbiamo qualcosa in comune".

Cosa di cui, evidentemente, è convinto anche Nigel Farage. Il leader dell'Ukip - che ha postato su Twitter una foto sorridente con Grillo - non ha escluso un accordo. "In questo momento stiamo discutendo e negoziando con Beppe Grillo - ha spiegato ad Affaritaliani.it - E' possibile un accordo al Parlamento europeo tra noi e il Movimento cinque stelle ma nessuna conclusione è stata raggiunta". Le basi, però, sono state gettate. 

farage twitter-2

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grillo difende Farage: "Non è razzista, è ironico"

Today è in caricamento