Giovedì, 18 Luglio 2024
Dopo il voto

Ilaria Salis ai domiciliari anche dopo l'elezione a Parlamento Ue, perché non è ancora libera

L'attivista, sotto processo in Ungheria con l'accusa di aver aggredito due militanti neonazisti, ha conquistato il seggio con Alleanza Verdi-Sinistra ma non può ancora lasciare Budapest. Quando e come potrà tornare in Italia

Eletta, ma non ancora libera. Con un bottino di 176.434 voti Ilaria Salis è diventata europarlamentare. L'attivista, sotto processo in Ungheria con l'accusa di aver aggredito due militanti neonazisti a Budapest, ha conquistato il seggio grazie alla candidatura alle elezioni europee con Alleanza Verdi-Sinistra (Avs). Non è però ancora una libera e non è neppure tornata in Italia. È a Budapest, ai domiciliari (dopo 15 mesi di carcere) col braccialetto elettronico. Il nodo adesso è proprio questo: perché non sono ancora stati revocati gli arresti? Il governo Meloni può fare qualcosa?

Tutti gli eurodeputati eletti (e quelli che attendono Vannacci, Salis e Lucano)

La legge prevede che i membri del Parlamento europeo possano beneficiare dell'immunità sul territorio nazionale e in ogni altro Stato membro, godono poi dell'esenzione da ogni provvedimento di detenzione e da ogni procedimento giudiziario. Quindi per Salis scattano la sospensione del processo e delle misure cautelari. Queste regole non scattano con l'elezione, ma con la proclamazione ufficiale. 

A spiegare i passaggi è il ministro degli Esteri  e vicepremier Antonio Tajani a Rtl: "Bisogna conoscere il diritto prima di parlare. Non posso comunicare nulla prima della comunicazione dell'elezione. Nessuno di noi è eletto, serve la comunicazione della Corte d'appello, che ancora non c'è. Poi ne deve prendere atto il Parlamento Europeo. Non bastano i titoli dei giornali. Non posso comunicare nulla prima della comunicazione. Quando succederà, sarà comunicata all'autorità competente ungherese che prenderà le sue decisioni. Poi toccherà al Parlamento Europeo intervenire". 

La nuova legislatura Ue inizierà il 16 luglio, data della prima sessione plenaria del Parlamento. La proclamazione quindi sarà qualche giorno prima. Per vedere Ilaria Salis libera, si deve quindi aspettare ancora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ilaria Salis ai domiciliari anche dopo l'elezione a Parlamento Ue, perché non è ancora libera
Today è in caricamento