rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Taranto

Caso Ilva in Consiglio dei ministri: Riesame il 3 agosto

Il tribunale deciderà sul ricorso dell'azienda per il dissequestro dell'area a caldo dello stabilimento. A Palazzo Chigi incontro sulla bonifica

Il tribunale del Riesame di Taranto esaminerà il prossimo 3 agosto il ricorso presentato dall'Ilva sul sequestro degli impianti dell'area a caldo dello stabilimento e sugli arresti domiciliari disposti nei confronti degli 8 indagati tra dirigenti ed ex dirigenti.



Il Consiglio dei ministri ha intanto esaminato il caso, cioè la questione relativa alle misure urgenti per la bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione territoriale di Taranto.

"Il ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare - si legge in una nota di Palazzo Chigi - ha illustrato i contenuti del protocollo d'intesa sottoscritto il 26 luglio tra il ministero dell'ambiente, il ministero dello sviluppo economico, il ministero della coesione territoriale, la regione Puglia, la provincia e il comune di Taranto e il commissario straordinario del porto di Taranto. Gli obiettivi del protocollo, tra i quali rientrano lo sviluppo di interventi infrastrutturali di bonifica, gli incentivi alle imprese locali e la riqualificazione industriale dell'area, verranno realizzati nelle prossime settimane attraverso appositi accordi e sotto la guida di un comitato di sottoscrittori e di una cabina di regia coordinata e gestita dalla regione Puglia. Lo stanziamento complessivo previsto dal protocollo è di 336.668.320 euro, di cui 329.468.000 di parte pubblica e 7.200.000 di parte privata".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Ilva in Consiglio dei ministri: Riesame il 3 agosto

Today è in caricamento