Domenica, 28 Febbraio 2021
Immigrazione

Alfano, "altri diecimila posti per i rifugiati in Italia"

Il ministro dell'Interno al Corriere della Sera presenta il bando per i nuovi posti del sistema Sprar: "Finanzieremo i progetti di accoglienza dei Comuni per il 95 per cento dei costi"

ROMA - "Ho appena firmato un bando per altri 10 mila posti nel sistema Sprar (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati, ndr): vuol dire che finanzieremo i progetti di accoglienza dei Comuni per il 95 per cento dei costi". Lo dice il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, in un'intervista al Corriere della Sera, parlando dell'emergenza migranti.

SOVRAFFOLLAMENTO - Secondo il titolare del Viminale, il sovraffollamento dei centri di accoglienza italiani si risolve "con un sistema strutturato che preveda l'ospitalità diffusa e l'ausilio degli enti locali per evitare le reazioni violente come quelle degli ultimi mesi. Le procedure per i richiedenti asilo sono più rapide e il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, sta lavorando per snellire la procedure sul giudizio di appello quando viene negato l'asilo. In questo modo possiamo rimpatriare velocemente chi non ha diritto a rimanere".

IL SUMMIT - Intanto dall'Unione europea arriva la notizia tanto attesa anche dal governo italiano che, come chiesto il premier Matteo Renzi, punta al "superamento di Dublino per avere una politica di immigrazione europea, con un diritto di asilo europeo": il prossimo 14 settembre a Bruxelles si incontreranno i membri del Consiglio ministeriale Giustizia e interni. Una richiesta, accolta dalla presidenza lussemburghese, arrivata anche da Germania, Francia e Gran Bretagna".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alfano, "altri diecimila posti per i rifugiati in Italia"

Today è in caricamento