rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
IMU / Italia

Su Imu la Svizzera frena Berlusconi: accordo fiscale non prima del 2015

"A causa del periodo elettorale in Italia, considerata l'incertezza sull'esito del voto, al momento è difficile prevedere quando si concluderà il negoziato, iniziato con il governo Monti", ha scritto il ministro delle Finanze elvetico

La Svizzera frena sull'ipotesi di accordo fiscale con l'Italia evocata da Silvio Berlusconi come compensazione per la restituzione dell'Imu: secondo la risposta del ministro delle Finanze di Berna Eveline Widmer-Schlumpf all'interrogazione parlamentare di una deputata socialista, come riporta oggi l'International Business Times, non è prevedibile che un accordo entri in vigore prima del 2015.

"A causa del periodo elettorale in Italia, considerata l'incertezza sull'esito del voto, al momento è difficile prevedere quando si concluderà il negoziato, iniziato con il governo Monti", ha scritto il ministro delle Finanze elvetico rispondendo all'interrogazione.

Secondo Widmer-Schlumpf, per l'appunto, "pur ammettendo che l'accordo venga firmato entro la fine di quest'anno, è difficile pensare che possa entrare in vigore prima del gennaio 2015".

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Su Imu la Svizzera frena Berlusconi: accordo fiscale non prima del 2015

Today è in caricamento