Lunedì, 17 Maggio 2021
Italia

Inchiesta Consip, si dimette il presidente Ferrara (indagato): "False informazioni ai pm"

Lo stesso Ferrara ha quindi deciso di dimettersi, assieme all'altra componente del consiglio di amministrazione di Consip, Marialaura Ferrigno. Oltre a Ferrara e al ministro Lotti, sono indagati anche Tiziano Renzi e il capitano dei carabinieri Scafarto

Nuovo indagato illustre nella vicenda dell'inchiesta Consip: è il presidente della Centrale per gli acquisti della pubblica amministrazione Luigi Ferrara, con l'accusa, da parte della procura di Roma, di falsa testimonianza ai pm.

L'iscrizione nel registro degli indagati arriva dopo l'interrogatorio di venerdì scorso, in cui avrebbe cambiato versione sul ruolo del comandante generale dei carabinieri Tullio Del Sette in merito alla fuga di notizie sull'inchiesta. Lo stesso Ferrara ha quindi deciso di dimettersi, assieme all'altra componente del consiglio di amministrazione di Consip, Marialaura Ferrigno.

Il cda di Consip di fatto è quindi decaduto, anche se Luigi Marroni, l'amministratore delegato e testimone chiave nell'inchiesta per corruzione per il mega appalto da 2,7 miliardi, non molla e resta in sella, almeno fino alla convocazione dell'assemblea degli azionisti, che avverrà nei prossimi giorni.

Nel frattempo, per domani in Senato è in programma la discussione sul caso Consip di due mozioni: una del gruppo di opposizione Idea (che chiede conto anche del ruolo del ministro dello sport Luca Lotti, indagato per rivelazione del segreto d'ufficio) e una del Pd, che chiede l'azzeramento del Cda di Consip. Ora, dopo le dimissioni, il Pd frena e vorrebbe a quanto pare evitare la discussione parlamentare.

Marroni, secondo quanto riporta il Fatto Quotidiano, sarebbe intenzionato a recarsi da Raffaele Cantone, il presidente dell'Autorità nazionale anti corruzione, per riferire dettagli sulla vicenda e, dice Il Messaggero, “togliersi qualche sassolino dalla scarpe”.

Nell'inchiesta Consip, oltre ai già citati Ferrara e Lotti, sono indagati tra gli altri anche Tiziano Renzi, padre dell'ex presidente del consiglio Matteo, per traffico di influenze, e il capitano dei carabinieri Gianpaolo Scafarto, per falso

La notizia su Firenze Today

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta Consip, si dimette il presidente Ferrara (indagato): "False informazioni ai pm"

Today è in caricamento