Mercoledì, 17 Luglio 2024
Il caso / Colombia

Navi e aerei alla Colombia, D'Alema e Profumo indagati

Perquisita la casa e gli uffici dell'ex presidente del consiglio e dell'amministratore delegato di Leonardo: i dubbi dei magistrati su un giro d'affari da 4 miliardi di euro

La Digos di Napoli, su disposizione della Procura partenopea, sta effettuando una serie di perquisizioni nelle abitazioni e negli uffici romani dell'ex presidente del Consiglio Massimo D'Alema, del suo contabile Gherardo Gardo e dell'ex direttore del settore Navi di Fincantieri Giuseppe Giordo e dell'amministratore delegato di Leonardo Alessandro Profumo.

Il decreto di perquisizione nei confronti dei quattro indagati è stato emesso nell'ambito delle indagini dell'ufficio inquirente partenopeo sulla compravendita di navi e aerei alla Colombia.

I magistrati ipotizzano che gli indagati si siano adoperati per vendere al governo della Colombia i caccia M 346 e piccoli sommergibili prodotti da Leonardo e Fincantieri per "un complessivo valore economico ammontava a oltre 4 miliardi di euro".

Secondo l'accusa riportata dal Corriere della Sera l'affare avrebbe generato una provvigione da 80 milioni di euro da ripartirsi tra "la parte colombiana" e la "parte italiana" attraverso il ricorso allo studio legale associato americano Robert Allen Law - segnalato e introdotto da D'Alema quale agente formale intermediari. Un flusso di soldi che avrebbe generato un corrispettivo illecito di 40 milioni di euro.

Nella ricostruzione della Procura l'ex premier Massimo D'Alema si sarebbe posto come mediatore informale con Alessandro Profumo (amministratore delegato di Leonardo) e con Giuseppe Giordo(direttore generale della divisione navi militari di Fincantieri). A completare il canale di comunicazione tra le imprese italiane e il governo colombiano due consulenti esterni - Francesco Amato ed Emanuele Caruso - che tramite Giancarlo Mazzotta avrebbero ottenuto il contatto di D'Alema.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Navi e aerei alla Colombia, D'Alema e Profumo indagati
Today è in caricamento