rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Crisi economica

Spesa alle stelle: nel 2012 rincari del 4,3%

Il carrello della spesa non è mai stato così caro: era dal 2008 che non si registravano aumenti simili. Alle stelle anche l'inflazione: tasso medio al 3%. Codacons: "Per una famiglia di tre persone stangata da oltre mille euro".

Come ultimo regalo, non proprio gradito, il 2012 ci ha lasciato un dato spaventoso: in uno degli anni peggiori dall'inizio della crisi economica i prezzi sono aumentati in maniera vertiginosa.

Il tasso di inflazione medio annuo, infatti, è stato del 3%, in netta accelerazione rispetto al 2,8% rispetto a quello del 2011.

Un aumento simile, stando a quanto si evince analizzando le 'serie storiche' dell'Istat, non si registrava dal 2008.

Secondo le stime preliminari dell'inflazione a dicembre diffuse dall'Istat, il tasso di crescita dei prezzi dei prodotti ad alta frequenza di acquisto (dal cibo ai carburanti) è salito al 4,3% dal 3,5% del 2011. Si tratta del valore medio annuo più alto dal 2008.

Più contenuta, rileva l'istituto di statistica, è l'accelerazione della crescita dei prezzi dei prodotti a media frequenza di acquisto che aumentano in media nel 2012 del 2,8% rispetto al 2,6% dell'anno precedente. Per contro, il tasso di incremento medio annuo dei prezzi dei prodotti a bassa frequenza di acquisto scende all'1,2% dall'1,5% del 2011.

Tradotto in euro, secondo il Codacons questo andamento dell'inflazione ha determinato una stangata da 1.048 euro per una famiglia di tre persone, che diventano 1.155 euro per un nucleo di quattro elementi.

I rincari maggiori sono stati quelli dei cosiddetti 'prezzi di abitazione': acqua, elettricità e combustibili sono aumentati del 7,1% rispetto al 5,1% del 2011. Aumenti choc anche per i trasporti (+6,5%).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spesa alle stelle: nel 2012 rincari del 4,3%

Today è in caricamento