Lunedì, 18 Ottobre 2021
Politica Libia

Libia, Haftar a Roma il 26 settembre: "L'Italia dialoga con tutti"

L'uomo forte dell'Est della Libia, sarà a Roma il 26 settembre dopo aver accettato un invito fatto dal ministro dell'Interno italiano Marco Minniti. Critiche e dubbi da Tripoli

Il generale Khalifa Haftar, l'uomo forte dell'Est della Libia, sarà a Roma il 26 settembre dopo aver accettato un invito fatto dal ministro dell'Interno italiano Marco Minniti nel suo viaggio in Libia a fine agosto, scrive La Repubblica di oggi, sottolineando i malumori del governo di unità nazionale riconosciuto dalla comunità internazionale con sede a Tripoli.

Chi è Khalifa Haftar

"A Roma il generale di Bengasi dovrebbe vedere solo la ministra della Difesa Roberta Pinotti e gli ufficiali dello Stato maggiore italiano: non essendo riconosciuto dal governo di Tripoli sostenuto dall'Onu (anzi essendo rivale del premier Fajez Serraj), l'ex compagno d'armi di Muhammar Gheddafi non vedrà né il premier Paolo Gentiloni e neppure il ministro degli Esteri Angelino Alfano", recita l'articolo.

Il presidente del governo di Tripoli, Fayez Serraj ha chiesto spiegazioni all'ambasciatore Giuseppe Perrone sulla visita di Haftar, ma da Roma si spiega che per l'unità della Libia si dialoga con tutti, ma lo Gna resta il governo riconosciuto e con cui il premier Gentiloni dialoga.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libia, Haftar a Roma il 26 settembre: "L'Italia dialoga con tutti"

Today è in caricamento