Martedì, 28 Settembre 2021
Politica

Landini, via alla "Coalizione sociale": con la Fiom anche ex grillini

Dalla sede nazionale di corso Trieste, a Roma, il leader della Fiom ha chiamato a raccolta decine di realtà per costruire un'opposizione "pubblica" alla "politica privata" di Renzi. Angeletti: "Landini non è più un sindacalista ma un politico"

ROMA - Centocinquanta invitati. Non è una cerimonia, ma l'incontro organizzato da Maurizio Landini nella sede nazionale della Fiom. Una sorta di raduno che, nelle intenzioni degli organizzatori, doveva restare "segreto" ma che è invece stato percepito come il lancio di una "Coalizione sociale" da opporre al governo Renzi. Volente o nolente, il dado è tratto: Landini, almeno per oggi, ha abbandonato le vesti di sindacalista per indossare quelle di politico. Vesti nelle quali sembra tutt'altro che scomodo.

LA LETTERA - "La politica non è proprietà privata. Questo convincimento deriva dalla nostra Costituzione che promuove esplicitamente la partecipazione alla vita pubblica e sostanzia la democrazia con la centralità della cittadinanza". Sono queste le parole contenute nella lettera con cui il segretario della Fiom, Maurizio Landini, ha invitato associazioni, simpatizzanti e iscritti alla Fiom a fondare "una coalizione sociale" alternativa a quella dei partiti esistenti. Il testo della lettera è stato distribuito all'assemblea convocata nella sede nazionale della Fiom, in corso Trieste, a Roma. 

CONTRO IL PD -  "Vorrei ricordare che una parte del Pd ha votato per la cancellazione e dello Statuto dei lavoratori. Quindi si può fare peggio di chi urla", ha detto Landini replicando al capogruppo Pd Roberto Speranza che lo aveva criticato per essere espressione di "una sinistra massimalista che urla". "Sono abituato a discutere del merito, più che dei decibel e di quello che si dice e si fa", ha aggiunto ancora Landini, per il quale "in questa fase c'è bisogno di rinnovare il sindacato contro chi lo vuole cancellare", ha affermato al termine della riunione con le associazioni di sinistra, dopo aver sottolineato che "è in atto un processo per la cancellazione sindacali". Quanto all'ipotesi di una nuova coalizione sociale, Landini ha nuovamente escluso la forma partitica: "Chi pensa sia iniziata una fase preparatoria per la nascita di un nuovo partito sbaglia. E se ne vada a casa".

I PARTECIPANTI - Alla chiamata di Landini hanno risposto membri di diverse associazioni, da Arci a Giustizia e Libertà, Articolo 21 e singoli membri di altre reti sociali. Tra questi, alcuni ex esponenti del Movimento 5 stelle che hanno risposto presente alla chiamata di Landini.

EX GRILLINI - "Il concetto di coalizione sociale riguarda tutti, non c'entra la politica ma i temi della scuola e del lavoro non sono proprietà di nessuno". Così la senatrice ex M5s, Maria Mussini, ha spiegato ai cronisti il motivo della sua presenza alla riunione convocata da Landini. "Abbiamo davanti un lungo percorso sulla scuola, dobbiamo sostenere chiunque abbia a cuore questi interessi", aggiunge Mussini presente alla riunione assieme al suo collega, anche lui ex M5s Maurizio Romani. E, secondo Romani, il messaggio che ha voluto dare questa mattina Landini è quello di "capire come ricompattare" un pezzo della società segnato, anche tra i lavoratori, da un "grande individualismo". "Non si tratta di fare un partito, ma di vedere cosa fare sul territorio", conclude Romani sottolineando come l'obiettivo è "creare una comunita'" che eviti l'accentuazione delle disuguaglianze.

"ADDIO SINDACATO" - "Finalmente Landini ha smesso di fare un mestiere che non gli piaceva, cioè il sindacalista, e si dedica a ciò che gli piace, la politica: solo i ciechi potevano non vedere che era questo il suo vero mestiere". E' l'ex leader della Uil Luigi Angeletti a commentare così, con l'Adnkronos, l'iniziativa della Fiom che ha aperto il cantiere della 'coalizione sociale'. Da Angeletti l'invito a Landini ad abbandonare quanto prima la guida delle tute blu della Cgil perché l'impegno politico non è conciliabile, a suo giudizio, con quello di segretario generale della Fiom.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Landini, via alla "Coalizione sociale": con la Fiom anche ex grillini

Today è in caricamento