Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica

Lega, Salvini a Pontida: "Userò la ruspa contro Renzi"

Sul pratone di Pontida si celebra la nascita della "nuova Lega". Il leader accolto dai militanti: "Una volta al governo cambierò il linguaggio. Sono qui per vincere"

PONTIDA (BERGAMO) - Il pratone di Pontida si riempie e sul palco si alternano diversi artisti "padani", ma tra i numerosi striscioni presenti spiccano quelli degli esponenti provenienti da Bari, Viterbo, Sabaudia, Nettuno, Matera e da Sicilia e Sardegna. L'esordio dei nuovi "leghisti del sud" è la prima vera notizia del tradizionale raduno annuale della Lega Nord. La seconda, più metaforica, la dà il segretario Matteo Salvini in persona ed è rivolta al premier: "La ruspa fa giustizia di tanti errori. La ruspa la uso per Renzi, non per qualcun altro. La ruspa la usiamo per far ripartire il lavoro".

"Siamo qui per vincere" è lo slogan che campeggia sullo sfondo. Con quattro punti: "Più lavoro, meno tasse, più sicurezza, meno clandestini". Accanto, il simbolo della Lega, quello delle liste "Noi per Salvini" e la figura di Alberto da Giussano. Dopo aver rivolto un pensiero al fondatore del Carroccio - "Bossi archiviato? No, noi non archiviamo nessuno, non pugnaliamo nessuno" - il leader della Lega ha detto di essere pronto per "il grande salto":

L'anno scorso eravamo qua per ricostruire e ripartire. Quest'anno siamo ripartiti e siamo qua per vincere. Abbiamo le idee e gli uomini giusti, vogliamo prendere un voto in più di Renzi e andare al governo a cambiare le cose". Ma per andare al governo non bisogna abbassare i toni?, gli viene chiesto. E lui replica: "Non dirò più vaffanculo"

IL RAZZISMO - "Mettere dei limiti all'immigrazione - ha continuato Salvini - è un dovere di civiltà, altrimenti ci sono episodi di razzismo demenziale come quel matto degli Stati Uniti che spero marcisca in galera fino alla fine dei suoi giorni. Ma è la sinistra che alimenta questo razzismo non mettendo limiti e regole. Il mio modello è l'Inghilterra, l'Australia". "La scommessa di Pontida è unire le persone di buona volontà da nord a sud per liberare questo Paese. O l'Italia riparte tutta e si articola in senso federale rispettando le autonomie oppure affonda tutta".

LE ALLEANZE E L'EUROPA - Salvini lo ripete: "Non siamo qui per partecipare ma per vincere". Con chi? "Con chi ci sta e aderisce al nostro programma". "Devo costruire - ha detto - una squadra di governo non basata su Re Sole. Ascolteremo tutti, da Coldiretti a Confindustria, a Confagricoltura, a Confcommercio. Ascolteremo infermieri, notai, tassisti, vigili del fuoco. Vogliamo costruire qualcosa che duri nel tempo, non che duri poco". E a chi gli ha chiesto come fa a governare con appena il quindici per cento dei voti, Salvini ha replicato: "Bisogna avere progetti seri e credibili, come quelli che presenterò oggi. Così il 15% può diventare 30%, per andare al ballottaggio. Piuttosto che scendere a patti e fare minestroni, come abbiamo fatto, rischiando in passato, preferisco mantenere la mia identità". Poi arrivano le parole più forti: "La scelta della Lega è una scelta di normalità - dice più volte Salvini - Noi non proponiamo cose irrealizzabili e non compriamo i voti con 80 euro". E sottolinea che, tra le cose realizzabili da fare, la prima è quella che deve portare "al cambiamento dell’Europa perché questa Unione Europea è un covo di criminali che vogliono ammazzare le nostre identità e le diversità".

COS'HA DETTO BOSSI - "La Lega non ha bisogno di allearsi". Un'eventuale alleanza è possibile solo con chi "è ragionevole e con chi capisce che il Nord non può essere schiavo dello Stato italiano, che non è mai uscito dallo Stato fascista", ha affermato il Senatur. "Caro Renzi, i voti non sono niente, anche in democrazia, se non sono finalizzati a cambiare il Paese. Per fare alleanze con noi ci vogliono i voti, non chiediamo voti per i voti ma per fare le riforme. Spero che la Lega sia ancora così", cha concluso il presidente della Lega Nord.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega, Salvini a Pontida: "Userò la ruspa contro Renzi"

Today è in caricamento