rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Politica

La Lega diffida il "Comitato Nord" di Bossi dall'uso di simboli, poi chiarisce: "Nessun problema con Salvini"

Il partito guidato da Matteo Salvini diffida il movimento creato da Umberto Bossi per riconquistare gli elettori del Nord: non può farlo a nome della Lega

La Lega di Matteo Salvini ha diffidato il "Comitato Nord" di Umberto Bossi dall'uso dei simboli del partito. L'associazione lanciata lo scorso primo ottobre da Umberto Bossi vuole riconquistare gli elettori del Nord, ma non potrà farlo a nome della Lega. Il Comitato Nord è stato infatti diffidato dal partito guidato da Matteo Salvini ad usare nome e simbolo della Lega. In una lettera a firma del tesoriere della 'Lega per Salvini premier', Giulio Centemero, si legge che all'associazione politica 'Comitato Nord' è stata inviata "diffida a cessare la promozione nei confronti degli iscritti alla Lega per Salvini premier, e all'utilizzazione dei simboli e della denominazione del partito". Dalle iniziali tensioni create dalla nota però, la situazione sembra essersi distesa.

La diffida della Lega

La Lega ha diffidato il Comitato Nord e in più ha fatto una segnalazione "al garante della protezione dei dati personali per violazione dei dati sulla privacy", con implicito riferimento al form online, presente nella pagina Comitatodelnord.info, dove si chiede di aderire indicando dati come numero di tessera leghista, identità, numero di telefono, mail e via di residenza.

Infine nella diffida contro Bossi si ricorda "la totale estraneità di Lega per Salvini premier rispetto all'iniziativa in questione, promossa da un soggetto giuridico distinto dal partito e in nessun modo ad esso collegato". Ovvero la non appartenenza dello stesso Bossi alla Lega di Salvini, visto che il Senatur è presidente della vecchia Lega Nord, che è soggetto diverso dal partito nazionale di Matteo Salvini. Una posizione fermissima, che arriva quando sembrava che tra Salvini e Bossi ci fosse il sereno, nonostante l'operazione del 'Comitato'.

La nota di distensione

"L'intervento della Lega per Salvini Premier nei confronti dell'associazione Comitato Nord ha motivazioni di carattere esclusivamente giuridico", si legge in una nota ufficiale diffusa dal Carroccio in cui si spiegano le motivazioni per cui il 'Comitato Nord' è stato diffidato. "Non esiste, e non esisterà mai, alcun problema politico o personale tra Matteo Salvini e Umberto Bossi - la precisazione - la democrazia interna al movimento è testimoniata dal fatto che oltre il 70 per cento delle sezioni ha già rinnovato segretari e direttivi, con le altre che seguiranno a breve. Il dibattito interno non autorizza però - prosegue la nota - in alcun modo violazioni della normativa in materia di trattamento dei dati personali dei militanti della Lega, a rischio di multe milionarie".

Continua a leggere su Today

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lega diffida il "Comitato Nord" di Bossi dall'uso di simboli, poi chiarisce: "Nessun problema con Salvini"

Today è in caricamento