Lunedì, 26 Luglio 2021
Legge elettorale

Un patto sul modello tedesco? Salvini gela Berlusconi: "Col proporzionale si tira a campare"

Riparte la discussione sulla legge elettorale. In un'intervista al "Messaggero" Silvio Berlusconi lancia l'idea di un patto sul sistema tedesco ("l'unico che funziona in Europa") per votare in autunno. I dem: "Noi siamo pronti al confronto". Ma il leader della Lega chiude la porta: "Chi vuole il proporzionale non vuole vincere"

Matteo Salvini durante la trasmissione Rai "Porta a Porta" condotta da Bruno Vespa, ANSA/ANGELO CARCONI

"Patto sul sistema tedesco e si può votare in autunno". Così Silvio Berlusconi in un’intervista al Messaggero riaccende la discussione sulla legge elettorale. La proposta del Pd - il così detto Verdinellum: un sistema misto, con il 50% di seggi assegnati con metodo proporzionale e 50% di seggi con maggioritario - "non ha la maggioranza in Senato, così come è spacca il Paese su un tema che invece dovrebbe unire, come le regole elettorali", ha detto Berlusconi.

"Forza Italia ragiona come sempre nell’interesse complessivo, che in queste materie non può essere ricondotto a piccoli calcoli di convenienza immediata. Io spero e credo - ha aggiunto - che si potrà tornare a ragionare col Pd. Quello che è certo, comunque, è che questa proposta non è una buona base di partenza. Il sistema tedesco, quello vero, che noi chiedevamo, è uno dei due grandi sistemi possibili, accanto al semipresidenzialismo alla francese. L’unico che funziona davvero in Europa nei Paesi in cui non è prevista l’elezione diretta del Presidente". 

La risposta del Pd è arrivata per bocca del vicesegretario Maurizio Martina: "Se è un'apertura vera, il Partito democratico è pronto a un confronto serio con tutti per dare agli italiani una legge di stampo europeo". Ma è ancora presto per parlare di un nuovo patto del Nazareno. Il nodo resta sempre lo stesso: il Pd, insieme alla Lega Nord, vuole una legge maggioritaria che dia la possibilità ad un partito o a una coalizione di governare il Paese, Forza Italia, come i 5 Stelle e Mdp (il partito di Bersani), spingono per il proporzionale. 

Chi si è detto subito contrario al modello tedesco è Matteo Salvini: "Dobbiamo chiarire alcune cose: l'avversario è Renzi - ha detto il leader della Lega - Noi abbiamo le idee chiare: se qualcuno vuole fare una coalizione e vuole veramente vincere, vuole un sistema elettorale maggioritario dove l'eletto è scelto dall'elettore e dove chi vince la sera del voto va a governare. Chi vuole il proporzionale non vuole vincere e non vuole la coalizione, perché vuole tirare a campare. Chi vuole il proporzionale, l'Italicum, il Consultellum il Tedeschellum, non vuole vincere ma vuole solo la coalizione".

Un'apertura al modello tedesco arriva invece da Nicola Fratoianni, segretario nazionale di Sinistra Italiana, secondo cui "continuare a forzare la mano su modelli maggioritari peraltro pasticciati come per il Rosatellum è del tutto sbagliato. Il modello tedesco, come abbiamo più volte ripetuto, è tutta un’altra cosa – conclude Fratoianni – Noi siamo pronti a discutere". "Spiace dirlo - ha detto Fratoianni - ma perfino Berlusconi dimostra maggior buon senso rispetto a Matteo Renzi sulla legge elettorale". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un patto sul modello tedesco? Salvini gela Berlusconi: "Col proporzionale si tira a campare"

Today è in caricamento