rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Verso le elezioni

Leoluca Orlando torna in campo per le europee: "Il governo Meloni ha una cultura fascista"

L'ex sindaco di Palermo lascia il Pd per correre nelle liste di Alleanza Verdi Sinistra. "Il partito di Elly Schlein non ha dato continuità alla nostra esperienza"

Dopo Mimmo Lucano e Ignazio Marino, un altro ex sindaco sarà nelle liste di Alleanza Verdi Sinistra alle prossime elezioni europee di giugno. Si tratta dell'ex primo cittadino di Palermo, Leoluca Orlando, che oggi ha presentato la sua candidatura alla Stampa Estera, al piano nobile di Palazzo Grazioli a Roma. "Non è una candidatura elettorale - ci tiene a precisare Orlando - ma per costruire un percorso politico utile a chi crede in una alternativa alla destra sovranista. Un progetto di servizio per le forze di opposizione che pensano troppo spesso a dividersi e a fare polemiche più che costruire un fronte unitario alternativo alla destra".

Il ritorno di Ignazio Marino: "Chiesi a una suora di spararmi al polpaccio se mi fossi ricandidato" 

Una candidatura che ufficializza la rottura con il Partito Democratico di Elly Schlein, a cui l'ex sindaco contesta di aver emarginato la sua esperienza politica "Appena Fabio Giambrone conoscerà la mia candidatura - spiega - uscirà del gruppo del Pd al consiglio comunale di Palermo e credo con lui altri in altre parti della Sicilia. Non perché questo sia un invito a lasciare il partito, ma per aver registrato che attualmente il momento politico del Pd lo porta a essere poco disponibile a dare continuità alla nostra esperienza, alla nostra storia in coerenza con Dosseti, Langher, Vendola e Moro". 

"Serve un'alternativa alla destra sovranista"

Durissimi gli attacchi all'esecutivo e alle destre sovraniste europee. "La cultura fascista del governo è scontata, quello che preoccupa sono le scelte fasciste del governo, un pericolo per la democrazia e per il Paese. È questa la ragione per cui insieme si può fare un grande lavoro per costruire un futuro diverso e migliore partendo da un'Europa libera dalla paura. L'Unione Europea, come grande istituzione democratica, rischia di cadere preda di una destra sovranista e intollerante. Sono convinto, pertanto, che esista la possibilità e sia necessario costruire un percorso politico utile, una vera alternativa alla destra sovranista. Abbiamo tutti il dovere di spendere le nostre energie per essere coerenti con le nostre storie. In coerenza con Alexander Langer, che mi accompagnò al Parlamento Europeo, e con il rapporto che ho con Nichi Vendola, mi sento in un percorso tra compagni di viaggio".

"Bisogna valorizzare i migranti"

Tra gli obiettivi dell'ex sindaco di Palermo, quello di portare in Europa la cultura dell'accoglienza. "La crisi che sta attraversando il Mediterraneo - continua - richiede un'azione forte in difesa della giustizia ambientale e sociale. Il nostro futuro dipende dalla capacità di valorizzare le risorse dei migranti, garantendo al contempo la legalità e i diritti umani, per costruire un'Europa e un Mediterraneo sostenibili e liberi dalla paura. Perché la libertà dalla paura costruisce pace, in coerenza con la difesa forte della nostra Costituzione, come indicato da don Giuseppe Dossetti".

Fratoianni: "Le nostre candidature sono parte di un progetto"

Oltre a quella di Leoluca Orlando, i due portavoce di Alleanza Verdi Sinistra, Angelo Bonelli e Nicola Fratoianni, hanno presentato anche quelle di Marilena Grassadonia, responsabile Diritti e Libertà di Sinistra Italiana e Souzan Fatayer mediatrice culturale di origine palestinese. "Le nostre candidature - spiega Fratoianni - sono parte di un progetto: Smeriglio, Lucano, Orlando, Marino e tanti altri che costruiranno liste che raccontano un pezzo di una Europa possibile. Un progetto che vuol essere quella voce di cui c'è bisogno, una voce diversa. Avs è una storia ricca, curiosa, che guarda al futuro, capace di crescere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leoluca Orlando torna in campo per le europee: "Il governo Meloni ha una cultura fascista"

Today è in caricamento