rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Politica

Renzi riprende la Merkel: "Non ci tratti da scolaretti"

Mentre la Francia sfida l'Unione, Angela Merkel ironizza dicendo che bisogna "fare i compiti". Risponde un determinato Renzi, da Londra, dove ha incontrato il premier inglese Cameron

Matteo Renzi vola a Londra per incontrare il primo ministro inglese David Cameron e da qui lancia delle frecciatine a Berlino. La cancelliera Angela Merkel aveva ripreso il premier François Hollande, che aveva storto il naso all'idea che la Francia rispettasse i diktat dell'Unione, rinviando il rientro al 3%. Per Parigi e per il resto d'Europa in crisi è necessario "fare i compiti".

Così il premier nostrano decide di rispondere a tono alla cancelliera e senza colpo ferire ha detto, durante il suo discorso da Londra, che "i Paesi non vanno trattati come studenti":

Io sto con dalla parte di Francois Hollande e Manuel Valls. Ma naturalmente per l'Italia la situazione è diversa: noi rispettiamo i limiti che ci siamo dati e io sono qui per presentare i risultati delle riforme

E parlando di riforme non è mancato il commento sull'articolo 18 e sulla grande riforma del mercato del lavoro:

Sarà molto apprezzata dagli investitori e non è una battaglia ideologica

Gli fa eco David Cameron che ha sottolineato come l'Europa abbia bisogno di cambiamento: deve essere più "flessibile" o meglio "smart" come detto anche da Renzi. Intanto in Europa adesso sembra esserci un asse Roma-Parigi orientato a scontrarsi con il metodo Merkel, finora applicato per risanare i conti pubblici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Renzi riprende la Merkel: "Non ci tratti da scolaretti"

Today è in caricamento