rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Politica Italia

"Vaccini obbligatori a scuola per decreto": il ministro Lorenzin presenta il testo

Il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin porterà in consiglio dei ministri una proposta di legge che prevede l'obbligatorietà delle vaccinazioni per l'accesso a scuola. Ma sarà necessario approfondimento con il ministero dell'Istruzione per capire i tempi dell'applicazione

"Ho pronto un testo di legge che prevede l'obbligatorietà delle vaccinazioni per l'accesso alla scuola dell'obbligo, con un ampliamento delle vaccinazioni obbligatorie indicate dal nostro ministero. L'ho mandato oggi al presidente del consiglio, Paolo Gentiloni, e lo porterò domani in consiglio dei ministri". Lo ha annunciato il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, intervenendo alla trasmissione televisiva 'Night Tabloid' che andrà in onda questa sera alle 23.20 su Rai2. "Ovviamente non potrà essere approvato domani - continua Lorenzin - perché necessiterà di approfondimenti e di una discussione anche da parte del ministero dell'Istruzione, per valutare se i tempi sono veramente maturi per fare una legge che ci riporti in sicurezza".

Proprio oggi in Senato è stato depositato un disegno di legge su proposta dei senatori d'Ambrosio Lettieri e Mandelli che vuole superare l'attuale distinzione tra vaccinazioni obbligatorie e raccomandate.

Il  Codacons annuncia battaglia: "Ricorreremo a Corte Ue"

I nuovi obblighi

Il decreto pensato dal ministro Lorenzin impone per legge l'obbligatorietà delle vaccinazioni per l'accesso a scuola, superando anche la dicotomia tra vaccinazioni obbligatorie e raccomandate.

"Tutte le vaccinazioni che sono nel piano vaccinale approvato nei Livelli essenziali di assistenza sono necessarie per la salute delle persone - spiega Lorenzin - poi ce ne saranno un gruppo che saranno obbligatorie per l'accesso alla scuola dell'obbligo.  Spero che ci sia un approfondimento con il ministero dell'Istruzione, che ha il timore che venga leso il diritto all'accesso alla scuola.

Lorenzin ha ricordato l'epidemia di morbillo che ad oggi conta più di 2220 casi registrati e che ha posto il nostro Paese sotto gli occhi della stampa internazionale tanto che gli Stati Uniti hanno emesso un warning per gli statunitensi in viaggio in Italia.

"Molte Regioni - ha ricordato Lorenzin - si sono dotate di strumenti normativi che hanno intrapreso questa strada, dalla scuola dell'infanzia, come l'Emilia Romagna, il Lazio e la Lombardia o fino alla materna come ha fatto la Toscana. Io so che questa mia proposta non sarà semplice, perché purtroppo c'e ancora una larga parte del popolazione - ha risposto e concluso il ministro- che ritiene di non voler vaccinare i propri figli".

Leggi anche: Vaccini e autismo, storia di una bufala

Vaccinazoni in calo: i dati

Nel 2015, anno a cui risalgono gli ultimi dati disponibili le coperture vaccinali pediatriche a 24 mesi segnano l'andamento in diminuzione in quasi tutta Italia.

Il calo riguarda sia le vaccinazioni obbligatorie (anti-difterica, anti-polio, anti-tetanica, anti-epatite B), che alcune di quelle raccomandate. Le uniche coperture che mostrano un incremento del dato nazionale sono pneumococco e meningococco. Secondo gli ultimi dati del ministero della Salute la copertura media per le vaccinazioni contro poliomielite, tetano, difterite, epatite B, pertosse ed Haemophilus influenzae è stata del 93,4 per cento. Solo sei Regioni hanno superato la soglia del 95 per cento per la vaccinazione anti-polio, mentre 11 sono addirittura sotto il 94 per cento. I dati di copertura vaccinale per morbillo e rosolia sono passati dal 90,4 per cento nel 2013 all'85,3 per cento nel 2015.

Per malattie non presenti in Italia ma potenzialmente introducibili, come la polio e la difterite, i dati del 2015 mostrano un calo che, seppure piu' contenuto rispetto agli anni precedenti, non si arresta. Questo dato è particolarmente importante perche' l'accumulo di suscettibili (persone non vaccinate) aumenta il rischio di casi sporadici sul nostro territorio, in presenza di malati o portatori provenienti da altri luoghi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vaccini obbligatori a scuola per decreto": il ministro Lorenzin presenta il testo

Today è in caricamento