rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Politica

Di Maio smentisce il 'padre nobile' Grillo: "Sull'Ilva sue opinioni personali, decido io"

Smorzato sul nascere il tentativo del fondatore del Movimento 5 Stelle di "dare la linea" su uno dei temi caldi che il neoministro Di Maio è chiamato ad affrontare: "Io ho dei dossier da portare avanti su cui non prendo decisioni finché non ho ascoltato le parti"

Quelle di Beppe Grillo sull'Ilva sono "opinioni personali". Luigi Di Maio, neoministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, prova così a bloccare ogni polemica dopo il video pubblicato sul suo blog dal fondatore del Movimento 5 Stelle, nel quale Grillo entrava a gamba tesa del dibattito per dire che "nessuno ha mai pensato" di chiudere l'Ilva

Di Maio smorza il "padre nobile" Grillo

“Tutto sarà gestito con responsabilità e senza proclami. Grillo o chiunque altro esprimono opinioni personali.. "l mio obiettivo è garantire l’economia italiana e l’ambiente. Non sto prendendo tempo. Devo incontrare tutti, vedere lo stato generale e poi si prende una decisione. Sarà fatto tutto con responsabilità, linearità e, se serve, continuità”, è la replica netta di Di Maio ai microfoni di Giorgio Zanchini di "Radio anch'io" su Rai Radio 1. 

Grillo: "L'Ilva va riconvertita con i fondi Ue" 

Il tentativo quindi di Grillo di dettare la linea al governo su un tema così importante come quello della chiusura o della riconversione dell'Ilva viene smorzato da Di Maio, ormai non più semplice "delfino",  che arriva a sminuire il parere del "padre nobile" del Movimento 5 stelle - come Grillo si era autodefinito in un'intervista rilasciata a Newsweek.

Iva, Russia e lavoro

Nel corso dell'intervista, Di Maio ha tocca poi molti altri temi, compreso il possibile aumento dell’Iva: “Il ministro Tria è al lavoro per scongiurare l’aumento dell’iva. Troveremo le risorse. Non c’è nessun progetto di aggredire misure che stanno aiutando gli italiani”. Quanto alla Russia, "deve finire l’epoca del sissignore italiano" e "tutte le decisioni le prenderà il presidente Conte”, tuttavia "il nostro paese deve restare nella Nato ma è anche vero che le sanzioni alla Russia stanno danneggiando le nostre esportazioni: l’agricoltura, il design, il mondo dell’artigianato. Questo sarà un governo sarà filoitaliano. Deve finire l’epoca del sissignore italiano. Tutte queste decisioni le prenderà il presidente Conte nei consessi internazionali.

Grillo: "Di Maio sta lavorando benissimo, le idee non sono né di destra né di sinistra" 

Durante un comizio ad Avellino, a sostegno del candidato sindaco M5s Vincenzo Ciampi, Di Maio ha poi ribadito l'impegno per il Meridione: "Il Sud deve diventare la più grande industria di turismo in Europa". 

"Dicono che è stato creato un milione di posti di lavoro ma io vedo solo sofferenza in giro", ha detto poi Di Maio, parlando dal palco insieme ai parlamentari Carlo Sibilia e Andrea Cioffi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di Maio smentisce il 'padre nobile' Grillo: "Sull'Ilva sue opinioni personali, decido io"

Today è in caricamento