Giovedì, 29 Luglio 2021
Strategie

Conte-Grillo: pace fatta ma restano tanti punti di domanda sul futuro del Movimento 5 stelle

Il fondatore e l'ex premier a pranzo insieme: "Pensiamo al 2050". La guerra interna iniziava a farsi sentire anche sul fronte sondaggi. Il passaggio successivo è un voto degli iscritti sulle nuove regole del M5s a breve. Ci sono scogli come il limite dei due mandati (che manderebbe a casa gran parte dell'attuale classe dirigente M5s) non ancora superati

Foto: Facebook/Grillo

Faccia e faccia e tanti sorrisi a Marina di Bibbona (Livorno) tra Beppe Grillo e Giuseppe Conte. Il fondatore del M5s e l'ex premier sono stati a pranzo insieme in un locale della località di mare dove il comico possiede Villa Corallina, il ristorante il Bolognese da Sauro.

La foto della pace Conte-Grillo

Beppe Grillo e Giuseppe Conte, accompagnati solo dagli uomini della scorta, si sono presentati alle 14.30. Hanno ordinato un antipasto di pesce e una spigola al forno con verdure, conversando tra loro, sarebbe stato notato, in un clima molto cordiale. Alle 16 erano sempre al tavolo, in attesa del dolce preparato da Celeste, figlia del proprietario. 

 "E ora pensiamo al 2050!". Con queste parole il Garante del M5s pubblica sul suo profilo Fb la foto della "pace" tra lui e Giuseppe Conte. La rottura era stata ormai scongiurata già nel weekend scorso.

Per poter presentare alle prossime elezioni amministrative all'orizzonte un numero di liste degno della prima forza politica della legislatura in Parlamento, il M5s doveva fare quadrato entro metà luglio. Impensabile essere spazzati via dal panorama politico senza nemmeno partecipare in molti Comuni alle amministrative. E un buon risultato poteva essere raggiunto solo se Conte e Grillo non arriveranno alla rottura. Il rischio era l'irrilevanza nei territori. Un rischio enorme e sottovalutato. A tutti i big pentastellati è chiaro che l'avvocato di Volturara Appula è l'unica speranza reale per i pentastellati di mantenere il partito centrale nel quadro politico dei prossimi due anni, o almeno fino all'elezione del nuovo presidente della Repubblica. Il M5s in tutti questi anni non è stato in grado di far crescere "internamente" una figura spendibile in questo momento per la leadership. C'è solo Conte.

La guerra interna iniziava a farsi sentire anche sul fronte sondaggi. Il M5S accusava il colpo dopo il braccio di ferro tra Giuseppe Conte e Beppe Grillo, perdendo quasi il 2% in sette giorni secondo la suermedia di Youtrend.

Cosa succede ora nel M5s

Il passaggio successivo dopo la tregua Conte-Grillo dovrebbe essere un voto degli iscritti sulle nuove regole del M5s entro il mese di luglio: si attende un annuncio in merito.

Non è dato sapere cosa ci sia nello statuto su cui i due contendenti si sono scontrati per settimane. Ci sono scogli come quello del limite dei due mandati (che manderebbe a casa gran parte dell'attuale classe dirigente M5s, in primis Di Maio e Fico) non ancora superati e secondo molti difficilmente superabili senza snaturare la ragion d'essere del M5s. Molti eletti chiedono da tempo a Conte di prendere una posizione netta sull'argomento. Il garante Beppe Grillo ha più volte espresso la sua contrarietà all'idea di mandare in soffitta la regola dei due mandati, blindando quello che di fatto resta uno degli ultimi totem del Movimento. La linea del garante viene sposata da numerosi eletti alla prima legislatura, pronti alle barricate per impedire eventuali modifiche alla regola del doppio mandato (invocate, invece, dai 'veterani'). Conte ha invece un approccio molto più morbido.

"Bisogna sempre guardare avanti con fiducia, ragionando da squadra e pensando all'intera collettività. Non è sempre necessario scegliere tra due parti, è invece importante agire pensando all'unità, per costruire e rafforzarsi. Con impegno, dialogo e mediazione si può raggiungere sempre la migliore soluzione per tutti. Avanti" scrive Luigi Di Maio postando su Facebook del pranzo tra Giuseppe Conte e Beppe Grillo. E' stato lui, insieme a Fico, il più attivo nel tentativo (riuscito) di ricucire. Ma i punti di domanda sul futuro immediato del M5s restano tutti ancora aperti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conte-Grillo: pace fatta ma restano tanti punti di domanda sul futuro del Movimento 5 stelle

Today è in caricamento