Giovedì, 5 Agosto 2021
Politica Roma

Pd, magliette gialle in piazza per pulire Roma: "Raggi ci ringrazi"

Una giornata firmata Pd in piazza per pulire Roma: le magliette gialle invadono parchi e vie della Capitale. Matteo Orfini: "Al sindaco di Roma diamo solo un suggerimento, senza polemica: quando si ha l'onore di rappresentare la città, si deve cercare di rappresentarla tutta, al di là delle appartenenze politiche"

Foto da RomaToday

Una giornata firmata Pd in piazza per pulire Roma: le magliette gialle invadono parchi e vie della Capitale. Cinquanta punti di raccolta distribuiti nei vari municipi e quasi mille 'magliette gialle' all'opera nei parchi e per le strade per ripulire Roma. Il Pd e Renzi mantengono la promessa e dedicano la propria domenica alla pulizia della città.

A Villa Fiorelli si sono ritrovati questa mattina una trentina di volontari dei circoli democratici dell'Appia. Tra questi, il signor Gianni del circolo dell'Alberone ha distribuito scope, rastrelli, sacchi neri e le 'magliette gialle' con il logo della formichina nera che sventola la bandiera del Pd. "E' un grande successo – ha commentato Gianni all'Agenzia Dire - E' bastato annunciare questa iniziativa che negli ultimi due giorni l'Ama ha intensificato le pulizie. Per la prima volta stamattina ho visto sotto casa un furgoncino, 'uno squaletto', che ritirava i sacchi in mezzo alla strada. Ora annunceremo le buche".  Anche a piazza Ragusa, tanti i volontari tra uomini, donne, anziani ma anche giovanissimi. Michele D'ambrosio, 23 anni, del circolo Subaugusta, ha voluto "lanciare un messaggio forte ai romani perché questa amministrazione ha abbandonato i territori: noi ci siamo e ci mettiamo passione". Tanti i curiosi ignari dell’iniziativa che hanno commentato: “É proprio una bella iniziativa”.

RENZI - "Buongiorno. Oggi il Partito democratico scende in piazza a Roma non per protestare come spesso fanno i partiti, ma per pulire, dare una mano, migliorare le condizioni di vita della Capitale. Lo facciamo senza polemiche con l'Amministrazione comunale, lo facciamo pagando di tasca nostra il servizio dell'Azienda dei rifiuti, lo facciamo perché le #magliettegialle diventeranno sempre più un marchio di fabbrica del nuovo Pd". Lo ha scritto su Facebook il leader democratico Matteo Renzi.

"Iscritti, simpatizzanti ma anche cittadini che non ci votano: a tutti - ha aggiunto - un grazie per aver deciso di dedicare del tempo alla propria comunità. Il Pd fa e farà formazione, scambio di idee, eventi sul territorio, forum di partecipazione, presenza sul web. Ma anche - quando serve - un bell'evento con le #magliettegialle per rimettere a posto gli spazi di tutti"."Anche perché - ha osservato ancora Renzi - è bastato l'annuncio della nostra iniziativa e subito il problema pulizia della città a Roma è diventato un tema di cui occuparsi e non più una questione da negare. Bene così, no? Anche questo è servizio pubblico. Buona domenica a tutti".

ORFINI - "Al sindaco di Roma diamo solo un suggerimento, senza polemica: quando si ha l'onore di rappresentare la città, si deve cercare di rappresentarla tutta, al di là delle appartenenze politiche. Se così tanti romani sacrificano la loro domenica per aiutare la città, un buon sindaco non li insulta. Li ringrazia". Così il presidente del Pd Matteo Orfini ha concluso un articolo pubblicato sul sito www.italiaincammino.it e dedicato all'iniziativa del suo partito per la pulizia volontaria della capitale.

"Oggi le magliette gialle puliranno Roma. Lo faranno - ha scritto - perché amano la loro città e non sopportano di vederla annegare nell'incuria e nel degrado. Lo faranno perché la politica non è solo fatta di proposte e progetti, ma anche di gesti concreti. Lo faranno come lo fanno da mesi, in silenzio, quartiere per quartiere. Il Pd a Roma in questi mesi lo abbiamo ricostruito anche così, con umiltà. Sapendo che per riconquistare rispetto e fiducia era non solo giusto, ma necessario dare concretamente una mano a risolvere i problemi. Con buona pace di quelli che storcevano il naso perché 'benaltro è il compito di un partito'. E' anche grazie al lavoro di questi mesi che oggi saremo più di mille volontari, molti non iscritti al Pd, forse nemmeno elettori del Pd. Cittadini normali che hanno colto lo spirito del lavoro di questi mesi e della giornata di oggi".

Il presidente dem ha denunciato quella che a suo giudizio è stata la reazione di chi ha indirizzato contro le magliette gialle "la propria rabbia e la propria frustrazione" e di chi, "con la consueta eleganza e l'immancabile rispetto per gli avversari politici, ha definito i nostri volontari dei 'rifiuti'. Rimbocchiamoci le maniche. Non ci fermeremo con la fine di questa bellissima giornata: il lavoro delle magliette gialle continuerà infatti nelle prossime settimane, come tanti cittadini ci chiedono".

LA NOTIZIA SU ROMATODAY

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd, magliette gialle in piazza per pulire Roma: "Raggi ci ringrazi"

Today è in caricamento