Martedì, 15 Giugno 2021
La satira in strada

Matteo Renzi e quei manifesti che lo dipingono come il grande burattinaio

Matteo Renzi diventa il personaggio un po’ surreale di diversi manifesti apparsi a Roma, come il grande burattinaio che manovra i fili di ogni grande evento politico ed economico

Matteo Renzi trust the plan - foto dalla pagina Facebook Società Aperta

Se qualcuno si sta chiedendo da dove arrivino certi cartelloni apparsi nella Capitale, con l’immagine di Matteo Renzi con un paio di occhiali neri stile Matrix, lo sfondo viola e la scritta “Trust the plan”, deve sapere che dietro c’è una pagina Facebook che si chiama “Società aperta” e che l’obiettivo è quello di fare ironia e, in un certo senso, anche satira politica.

Di che cosa si tratta? Sicuramente in tanti si sono chiesti che significato avessero certe immagini, prima pubblicate sulla pagina sociale del gruppo e poi apparsi anche fisicamente negli spazi pubblicitari di alcun quartieri di Roma. Se lo sono chiesti in tanti perché tante sono state le adesioni ai profili sociale del gruppo attivo dal 2018 e di spiccato orientamento liberale. Sono proprio i promotori della pagina a spiegare come l’idea è quella di fare ironia su una sorta di complottismo che aleggia sempre intorno alla figura dell’ex sindaco di Firenze. Prima le voci che ci fosse Renzi dietro la caduta del primo governo conte, poi le infinite trame che lo hanno portato a decidere la caduta del Conte bis, poi che fosse lui il grande manovratore per arrivare a Draghi capo del Governo e infine addirittura Matteo Renzi come unico burattinaio della vittoria di Biden presidente degli Stati Uniti.

Ed è così che Renzi diventa il personaggio un po’ surreale dei manifesti apparsi a Roma, come dell’architetto di ogni macrosistema sia in movimento nell’attualità. L’atmosfera un po’ fantascientifica anni ’80 fanno il resto. “Trust the plan”, fidati del piano è il modo che il gruppo liberal romano ha trovato per scherzare e demonizzare quella sorta di retorica che si forma sempre intorno a chi si azzarda a fare politica proponendo ricette liberali o liberal democratiche.

Su facebook Società aperta è una community di oltre 17mila fan e che, per far capire quanto il grande obiettivo del gruppo sia ridicolizzare tutto il populismo di chi ha pochi argomenti politici, per presentarsi al pubblico, scrivono solo una cosa: Pagina finanziata interamente da Soros. E magari qualcuno ci ha pure creduto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Matteo Renzi e quei manifesti che lo dipingono come il grande burattinaio

Today è in caricamento