rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
Il profilo

Chi è Marcello Pera, candidato del centrodestra al Quirinale

Ex senatore, ex socialista ed ex presidente di Palazzo Madama, è nella rosa dei candidati al Colle presentata da Salvini, Meloni e Tajani. Conosciamolo meglio

C'è anche Marcello Pera nella rosa dei candidati che il centrodestra ha proposto alle altre forze politiche come possibile prossimo inquilino del Quirinale, insieme a Letizia Moratti e Carlo Nordio. Profilo moderato, istituzionale, ex senatore ed ex presidente del Senato, Marcello Pera è nato a Lucca il 28 gennaio 1943. Tra pochi giorni, dunque, compirà 79 anni. Oltre che politico, Pera è un filosofo e accademico. Laureatosi in filosofia all'università di Pisa, è professore ordinario di filosofia della scienza nello stesso istituto, dopo aver insegnato filosofia teoretica a Catania.

Chi è Marcello Pera, candidato presidente della Repubblica del centrodestra

Si è inizialmente avvicinato al partito socialista, entrando a farne parte, affascinato dal dibattito culturale presente al suo interno a cavallo tra gli anni ottanta e novanta. Negli primi anni novanta ha però abbandonato la forza di centrosinistra per entrare nel neonato partito di Silvio Berlusconi, Forza Italia. In questa "nuova fase" si è distinto anche come saggista per l'attività a favore di un avvicinamento della politica alla religione cattolica. Si è candidato per la prima volta in Senato con Forza Italia nel 1996, ma è stato sconfitto all'uninominale da Patrizio Petrucci (esponente dei democratici di sinistra), riuscendo però ad entrare a Palazzo Madama dopo essere stato ripescato in quota proporzionale.

Nel 1998 è stato nominato vicepresidente del gruppo di Forza Italia al Senato. Nel 2001 è stato rieletto nello stesso partito ed è stato nominato presidente del Senato, seconda carica dello Stato. Un ruolo che ha ricoperto fino al termine della legislatura (2006). È stato nuovamente eletto senatore alle politiche del 2006, sempre in quota Forza Italia, e dal 2007 ha svolto l'incarico di vice capogruppo del partito al Senato. Dopo la caduta del governo guidato da Romano Prodi e le elezioni politiche del 2008, è stato confermato a Palazzo Madama come capolista della circoscrizione Lazio per il Popolo della Libertà. È stata la sua ultima esperienza da parlamentare, ruolo che non ha più ricoperto dal 2013.

Pera è stato anche collaboratore dei quotidiani Corriere della Sera, Il Messaggero, La Stampa e dei settimanali L'Espresso e Panorama. E nel 2004 ha scritto con l'allora cardinale Joseph Ratzinger il libro "Senza radici", sulla questione delle radici cristiane dell'Europa, parlando della necessità di "un rinnovamento spirituale prima che politico, una crescita morale che dia senso allo sviluppo tecnologico, economico, sociale".

Elezioni del presidente della Repubblica: tutte le notizie
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi è Marcello Pera, candidato del centrodestra al Quirinale

Today è in caricamento