Domenica, 28 Febbraio 2021

Monti smonta Lega e M5s: "La cancellazione del debito non sta né in cielo né in terra"

La bozza di contratto del governo "legastellato" trapelata ieri sera, ben 39 pagine, è stata analizzata anche dall'ex premier Mario Monti, che non ha gradito

Il contratto Lega-M5s è al centro del dibattito odierno, ancor prima di essere ufficializzato. La bozza trapelata ieri sera, ben 39 pagine, è stata analizzata anche dall'ex premier Mario Monti.

"Non sta né in cielo né in terra", secondo l'ex presidente del Consiglio e ex commissario europeo "l'idea della cancellazione di parte debito pubblico italiano, in particolare quella in mano alla Bce e con il dettaglio aggiuntivo che ha un italiano alla presidenza".

L'idea "rivela due cose - ha detto monti a Rai News 24 - uno, che può alimentare stereotipi di italiani pronti non a onorare gli impegni ma soprattutto, due, che si pensi che per fare più crescita oggi possiamo togliere risorse agli italiani del futuro, figli e nipoti, che tanto non se ne accorgono".

Governo: "Senza soldi non si parte" 

"Sono due aspetti che non sono dei dettagli. Abbiamo lavorato per anni, alcuni di noi in prima persone, per liberare l'Italia da questa percezione. Non aiuta il solo fatto che ci siano idee di questo genere", ha concluso il senatore a vita.

Idee che, a quanto pare, sono già scomparse dal programma su cui Salvini e Di Maio stanno trattando a oltranza, alla ricerca di un'intesa difficile, ma molto probabile.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monti smonta Lega e M5s: "La cancellazione del debito non sta né in cielo né in terra"

Today è in caricamento