rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
L'intervento

Mattarella: "La Russia porta indietro lancette storia"

La dura presa di posizione arriva all'indomani della visita del presidente ucraino Zelensky al Parlamento Europeo e mentre continuano i raid aerei delle forze armate russe contro Kiev

"La civiltà della convivenza, del dialogo, del diritto internazionale, della democrazia è l'unica alternativa alla guerra e alle epurazioni, come purtroppo ci insegnano - ancora oggi - le terribili vicende legate all'insensata e tragica invasione russa dell'Ucraina. Un inaccettabile tentativo di portare indietro le lancette della storia, cercando di ritornare in tempi oscuri, contrassegnati dalla logica del dominio della forza". Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella alle celebrazioni del Giorno del RIcordo al Quirinale. 

La dura presa di posizione arriva all'indomani della visita del presidente ucraino Zelensky al Parlamento Europeo e mentre continuano i raid aerei delle forze armate russe contro Kiev. Proprio oggi si è sfiorato l'ennesimo incidente internazionale con la violazione dello spazio aereo rumeno e moldavo da parte di due missili da crociera russi Kalibr.

Proprio dall'Unione Europea arriva una nuova condanna dell'invasione russa: "Gli attacchi indiscriminati della Russia contro le città ucraine sono crimini di guerra. Questa tattica del terrore non scoraggerà l'Ucraina o i suoi partner. L'Ue e i suoi Stati membri sono al fianco dell'Ucraina e di tutti gli ucraini. E accelereranno ulteriormente la fornitura di equipaggiamento militare, compresa la difesa aerea" ha scritto su Twitter il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel.

Tra richieste di jet e (vaghe) promesse, cosa resta del viaggio di Zelensky a Bruxelles 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mattarella: "La Russia porta indietro lancette storia"

Today è in caricamento