Lunedì, 20 Settembre 2021
Politica

Chi è Maurizio Landini, nuovo segretario della Cgil (al posto di Susanna Camusso)

Maurizio Landini sarà segretario generale e lo sfidante Vincenzo Colla (segretario della Cgil dell'Emilia Romagna) sarà vicesegretario generale cui successivamente potrebbe affiancarsi, sempre come vicesegretario, Gianna Fracassi per una questione di "equilibrio di genere"

Maurizio Landini durante l'assemblea Nazionale della CGIL "Cgil del futuro" verso il XVII congresso, Roma, 08 gennaio 2019. ANSA/ANGELO CARCONI

Maurizio Landini sarà il nuovo segretario generale della Cgil, il più grande sindacato italiano. Vincenzo Colla sarà il suo vice. A loro potrebbe affiancarsi, sempre come vicesegretario, Gianna Fracassi, per una questione di equilibrio di genere (ma su questo punto si sta ancora trattando). E' questo l’accordo a cui si è giunti nella notte dopo lunghe trattative per definire i nuovi vertici della Cgil, che prenderanno il posto di Susanna Camusso, che ha lasciato la guida del sindacato dopo il limite dei due mandati e otto anni come segretaria generale. In segreteria, inoltre, entrerebbero il segretario generale dei chimici Emilio Miceli, colliano, e un altro componente femminile di area landiniana. 

L'ufficialità delle nomine arriverà giovedì pomeriggio, quando si riunirà la commissione elettorale, nell'ambito del Congresso nazionale della Cgil a Bari, che porterà appunto all'elezione del suo nuovo segretario generale. Dal palco, Camusso ha lanciato un appello a Cisl e Uil per "un sindacato confederale davvero unitario". La scelta del nuovo leader aveva creato una spaccatura all'interno della confederazione, divisa appunto tra Landini, indicato dalla maggioranza della segreteria e quella di Colla, sponsorizzata dallo Spi e i pensionati Cgil.

landini camusso ansa-2

Chi è Maurizio Landini, nuovo segretario Cgil

Maurizio Landini, 57 anni, è l'ex leader della Fiom, il sindacato dei lavoratori operanti nelle imprese metalmeccaniche. Nato a Castelnovo ne' Monti (in provincia di Reggio Emilia) il 7 agosto 1961, Landini è il quarto di cinque figli di un cantoniere che è stato molto attivo durante la Resistenza. Dopo aver frequentato l’istituto per geometri, lascia gli studi per iniziare a lavorare e dare così una mano alla famiglia. Trova lavoro come apprendista saldatore in un'azienda metalmeccanica, iniziando poi anche l’attività sindacale entrando nella Fiom a metà degli anni '80 come delegato e riuscendo ben presto a farsi apprezzare per la sua attività svolta. Diventa così prima funzionario della Fiom di Reggio Emilia e poi segretario generale, passando poi a dirigere la sezione dell’Emilia Romagna. Nel 2005 approda alla segreteria nazionale del sindacato dei metalmeccanici. Dopo aver preso parte ad alcune delicate trattative per il rinnovo dei contratti, come quelle alla Piaggio e alla Indesit, il 1 giugno del 2010 diventa segretario generale della Fiom mantenendo l’incarico fino a luglio 2017. Ora la nomina alla segreteria della Cgil. 



 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi è Maurizio Landini, nuovo segretario della Cgil (al posto di Susanna Camusso)

Today è in caricamento