Domenica, 26 Settembre 2021
Politica

Migranti, Alfano: "L'Italia ha vinto la sfida in Libia"

In Libia "siamo stati il paese che ha vinto una sfida difficilissima, quella di organizzare un matrimonio tra sicurezza e diritti umani" dice il ministro degli Esteri a margine dei lavori all'Onu

In Libia "siamo stati il paese che ha vinto una sfida difficilissima, quella di organizzare un matrimonio tra sicurezza e diritti umani.
Dimostrando che rigore e umanità non giocano un derby, che rigore e umanità non sono principi antagonisti". Lo ha detto il ministro degli esteri Angelino Alfano, parlando con i giornalisti in una conferenza stampa a margine dei lavori dell'assemblea generale delle Nazioni Unite. Alfano ha sottolineato come la Libia sia stato un tema trasversale e centrale nel corso di tutta l'assemblea generale, con eventi, discussioni e incontri bilaterali.

L'Italia è "un paese sicuro che tuttavia salva vite umane. È passata l'idea italiana che noi che siamo il paese che ha vinto questa sfida, non possiamo accettare transazioni sui diritti umani relativamente alla presenza di migranti presenti nei campi", ha aggiunto Alfano, sottolineando come l'Italia stia spingendo perché ci sia la presenza in Libia dell'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati e di Ong italiane e libiche.

"Vogliamo creare una collaborazione tra Ong italiane e libiche e possiamo intervenire in questa direzione e investire delle risorse", ha concluso il ministro ricordando ancora una volta il pieno appoggio all'inviato speciale delle Nazioni Unite in Libia, Ghassan Salamé.

Nelle scorse ore è stato confermato il nuovo naufragio, il primo dopo gli accordi voluti dal ministro Minniti: sono più di 100 i dispersi nel Medieterraneo.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, Alfano: "L'Italia ha vinto la sfida in Libia"

Today è in caricamento