Sabato, 27 Febbraio 2021
Italia

Migranti, nel 2016 sbarcati 20mila minori: "Rimpatri non sono la soluzione"

Solo un Comune su quattro accoglie i profughi: il Governo pensa ad un Fondo di riconoscenza da 100 milioni di euro da destinare ai sindaci che danno disponibilità ad assistere i migranti. Tutti i dati del Viminale

"Ci sono persone che non hanno diritto di restare ma se l'idea è che i rimpatri siano la soluzione, inganniamo noi stessi". Lo ha sottolineato Mario Morcone, capo del Dipartimento dell'Immigrazione del ministero dell'Interno, in audizione davanti al Comitato Schengen in Parlamento. "Non ci sarà mai un numero tale di rimpatri da rappresentare la soluzione del problema".

Il responsabile dell'immigrazione ha stilato gli ultimi numeri degli arrivi di stranieri nel nostro Paese sottolineando che i soli minori non accompagnati sono già 20mila sono nell'arco del 2016. Morcone, ha spiegato come per alcune nazionalità le dinamiche siano "abbastanza chiare". "Gli albanesi, ad esempio, vengono a fare il loro Erasmus da noi: le famiglie che non hanno la possibilità di fare studiare i figli li portano davanti ai centri in Emilia Romagna o in Lombardia e li lasciano, suscitando la rabbia delle istituzioni locali. L'altro, grande tema cui dare risposta - ha proseguito il prefetto - è quello dei minori egiziani: le loro famiglie si indebitano per metterli sui barconi e farli arrivare sulle nostre coste, ma una volta arrivati, questi ragazzi non hanno altra alternativa che trovare i soldi da mandare a casa affinchè le famiglie estinguano i debiti contratti".

L'ACCOGLIENZA SOLO IN UN COMUNE SU QUATTRO. "Ad oggi i comuni che accolgono migranti sono solo 2.600 su 8mila. Questo crea grandi disomogeneità con aggregazioni anche troppo imponenti in alcuni comuni ed esclusione di un numero importante di comuni. E i problemi, veri e presunti, che vengono lamentati nascono quasi sempre proprio dalle aggregazioni troppo imponenti". Ha spiegato il capo del Dipartimento per l'Immigrazione del Viminale, Mario Morcone.

Per incentivare l'accoglienza, ha ricordato il prefetto, "si è pensato a un Fondo di riconoscenza che dovrebbe essere dotato di 100 milioni e dovrebbe essere destinato a tutti i comuni che accolgono. Si tratta di soldi che non hanno vincolo di destinazione, che i sindaci possono spendere come meglio credono sulla base delle esigenze della comunita'". La nuova policy, ha aggiunto Morcone, si pone in ogni caso come obiettivi "la riduzione delle grandi strutture di accoglienza a strutture medie o piccole" e "un modello di accoglienza diffusa estesa al piu' ampio numero possibile di comuni, sempre ovviamente sulla base di un'adesione volontaria".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, nel 2016 sbarcati 20mila minori: "Rimpatri non sono la soluzione"

Today è in caricamento