rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
La strategia

L'idea di Piantedosi per fermare i viaggi di migranti: "Proporremo piano per Nord Africa"

il governo non arretra e conferma la linea dura. Per il titolare del Viminale si devono intensificare i rapporti con i Paesi di partenza

Il governo Meloni non arretra e nonostante le polemiche - con la Francia e il resto dell'Ue ma anche dentro i confini - conferma la linea dura contro i migranti. Il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, rispondendo alle domande dei cronisti a margine della visita alla Corte d'Appello di Roma, parla di un "piano per il Nord Africa". "Concretizzeremo - spiega - l'azione che stiamo pianificando come governo di proporre un piano per il Nord Africa e soprattutto di intensificare i rapporti con quei Paesi per collaborare con loro per arrestare questi traffici, sostenendoli nel loro sviluppo economico". 

Per il titolare del Viminale "fermare i traffici vuol dire abbattere anche la statistica delle morti in mare". Il riferimento è alla morte di un neonato di appena venti giorni, arrivato cadavere a Lampedusa. Il piccolo è morto di freddo. Poche ore prima l'ipotermia ha stroncato la vita di una donna, anche lei giunta con un barcone. Sono sono le ultime vittime di un lunghissimo.

Cadavere di un neonato su un barchino di migranti: aveva appena 20 giorni

"Ieri c'è stato un quasi naufragio con il recupero di una trentina di persone, poi la notizia della morte del neonato, la scorsa settimana c'è stata un'altra persona morta per ipotermia - dice Piantedosi - . Per noi non ha senso tutto questo. Vogliamo evitare le morti in mare. E le statistiche lo dicono: fermare i traffici vuol dire abbattere anche la statistica delle morti in mare. Noi leggiamo questi eventi drammatici, tragici, come una motivazione ulteriore per fare di tutto".

I migranti della Ocean Viking ancora in mare, il sindaco disubbidiente: "Pronti ad accoglierli"

Piantedosi ha anche in programma a breve un incontro con il sindaco di Lampedusa, storicamente una delle prime terre di approdo dei migranti. 

Parole quelle di Piantedosi che arrivano mentre il clima con la Francia resta teso. Parigi ha dato disponibilità ad accogliere la nave di Sos Mediterranèe Ocean Viking, che per giorni ha atteso inutilmente di poter attraccare in un porto sicuro in Italia. Ora è diretta in Francia. Il ministro francese dell'Interno, Gerald Darmanin, ha sottolineato però che la decisione di accogliere, nel porto di Tolone, la nave con 234 migranti è stata presa "in via eccezionale". Un terzo dei passeggeri saranno "rilocalizzati" in Francia, ha aggiunto Darmarin denunciando la "scelta incomprensibile" dell'Italia. A fronte di questo "comportamento inaccettabile", la Francia ha sospeso l'accoglimento di 3.500 rifugiati al momento in Italia.

Tutte le notizie su Today.it

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'idea di Piantedosi per fermare i viaggi di migranti: "Proporremo piano per Nord Africa"

Today è in caricamento