Giovedì, 4 Marzo 2021
Spagna

Migranti, Spagna contro l'Italia: "Politica di Salvini è brutale"

Il ministro degli Esteri spagnolo, Josep Borrell, critica Matteo Salvini che "fa una politica non solo a spese della Spagna ma a spese dell'intera Europa"

Sulla questione migranti la Spagna attacca il governo italiano. In un'intervista al quotidiano economico tedesco 'Handelsblatt', il ministro degli Esteri spagnolo, Josep Borrell, critica Matteo Salvini che - afferma - "fa una politica non solo a spese della Spagna ma a spese dell'intera Europa". E ancora: "Viola l'idea di Europa con la sua politica di isolamento", che il ministro spagnolo definisce "brutale". In Germania, osserva l'intervistatore, "il governo tedesco porta avanti ora una politica che non ha più niente a che vedere con la cultura dell'accoglienza del 2015". 

E "in un certo senso potrebbe essere così - risponde Borrell -. Ma questo non cambia il fatto che attualmente esistono due narrazioni diverse in Europa: da un lato ci sono Paesi come l'Ungheria, la Polonia, l'Italia e anche l'Austria, che vogliono costruire nuovi muri ai loro confini nazionali, più sono alti e meglio è. Dall'altra parte ci sono Francia, Germania, Spagna e Portogallo. Si sforzano di compiere un percorso comune. Anche loro dicono 'non tutti possono venire'. E sono convinti che non si possono solo chiudere i confini, ma gestire i flussi migratori e indirizzarli in canali ordinati" conclude Borrell.

Arriva a stretto giro di posta la replica del vicepremier e ministro dell'Interno: "Non rispondiamo a insulti da parte di governi e ministri favorevoli a un’immigrazione fuori controllo. Noi ci teniamo alla sicurezza, alla cultura e all’identità dei popoli europei".

Aquarius di nuovo in mare: "Salviamo vite umane, nessuno sarà riportato in Libia" 

Intanto la nave di Proactiva Open Arms, che giovedì scorso ha salvato 87 migranti, tra cui 8 minori, a largo della Libia, approderà al porto spagnolo di Algeciras. E' questa la destinazione che le è stata assegnata, secondo quanto annuncia la stessa Ong su Twitter. "Porto assegnato: Algeciras. A 590 miglia nautiche da dove ci troviamo, 3 giorni di traversata in più sperando che ci sia cibo sufficiente per tutti - scrive Proactiva Open Arms - Le 87 persone salvate avranno dovuto attendere più di una settimana per raggiungere un porto sicuro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, Spagna contro l'Italia: "Politica di Salvini è brutale"

Today è in caricamento