Domenica, 25 Luglio 2021
Politica

Migranti, Minniti: "L'obiettivo è chiudere i grandi centri di accoglienza"

Sì quindi a un sistema di accoglienza diffusa, secondo il ministro, che definisce la cooperazione strategica tra il Governo e i sindaci come un "elemento cruciale" per i temi della sicurezza e dell'immigrazione

"L'obiettivo che mi sono dato è arrivare all'accoglienza diffusa e chiudere i grandi centri di accoglienza". Così il ministero dell'Interno Marco Minniti, intervenuto alla nona edizione della Scuola per la Democrazia di Aosta, promossa dal Consiglio regionale della Valle d'Aosta e dall'associazione ItaliaDecide di Luciano Violante. 

"I temi dell'emergenza e dell' immigrazione devono essere separati, metterli insieme è l'errore più catastrofico che si può fare. Sul tema c'è bisogno di una visione complessiva e su questo si gioca la partita tra populismo e riformismo", ha spiegato il numero uno del Viminale, specificando che "i grandi centri di accoglienza, per quanto ci si possa sforzare di gestirli nel migliore dei modi, non possono essere la via maestra per l'integrazione" e che "la cooperazione strategica tra il Governo e i sindaci è un elemento cruciale per i temi della sicurezza e dell'immigrazione. Una democrazia moderna non può non fondarsi sul rapporto strategico tra governo centrale e gli enti locali".

A fine settembre il Viminale ha presentato il primo "piano nazionale per l'integrazione", considerato dal ministro "il principale anticorpo in grado di prevenire e neutralizzare fenomeni di radicalizzazione", rivolto ai beneficiari della protezione internzionale. Queste le priorità: rendere obbligatoria la partecipazione ai corsi di lingua svolti nei centri di accoglienza; promuovere tirocini di formazione e orientamento all'apprendistato insieme a percorsi per l'accesso all'alloggio che creeino le condizioni per includere i titolari di protezione internazionale nei piani di emergenza abitativa regionali e locali; potenziare i percorsi di socializzazione riservati ai minori. Ma Minniti ricorda anche l'esistenza di due valori "non negoziabili", a cui tutti devono attenersi: la laicità dello Stato ed il rispetto della donna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, Minniti: "L'obiettivo è chiudere i grandi centri di accoglienza"

Today è in caricamento