rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Politica

Montezemolo: "Mi candido alle elezioni". E parte la campagna "Obiettivo 20%"

Il leader di Italia Futura scioglie le riserve: sarà lui a guidare la fondazione - partito e a provare a raccogliere quanto seminato, al centro, da Monti

Non mi candido. Mi candido. Non entro in politica. Alla fine, è "sì". Luca Cordero di Montezemolo ha sciolto la riserva: nel 2013 sarà in campo con Italia Futura. Ribattezzato 'Il partito dei Carini'. 

E' il settimanale l'Espresso a dare per fatto l'accordo. Sono passate poche settimane dal suo annuncio che 'no, non sarebbe entrato in politica', ed ecco il contrordine, "la lieta novella". 

Luca Cordero di Montezemolo ha finalmente sciolto la riserva: alle elezioni del 2013 si candiderà con Italia Futura.  In mezzo, tra il no di luglio e il sì di settembre, c'è una novità di non poco conto: il passaggio di consegne alla guida della Ferrari con Lapo Elkann, cambio che segue quello del 2010, quando Montezemolo lasciò la presidenza della Fiat nelle mani del fratello di Lapo, John. 

"E con l'azienda restituita alla famiglia Agnelli ed egemonizzata da Sergio Marchionne, per il 65enne (li ha compiuti il 31 agosto) Luca è venuto il momento di decidere cosa fare da grande". 

Secondo l'Espresso "la zuffa per accaparrarsi le stigmate del montismo è in pieno svolgimento". Quanto a Montezemolo, "per la mia impresa - dice il candidato citato dal settimanale - non ci sono mezzi termini: o prendo il 20 per cento o vado sotto il 5. O sfondo tra gli elettori oppure rischio di restare fuori dal Parlamento". 

E così al centro potrebbe scatenarsi un duello tra Casini, appoggiato da Corrado Passera ed Emma Marcegaglia, e Montezemolo e la sua pletora di fan. A meno di una pace armata per arrivare, insieme, "oltre il 20% o sotto il 5%".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montezemolo: "Mi candido alle elezioni". E parte la campagna "Obiettivo 20%"

Today è in caricamento