rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Politica / Roma

Giornata mondiale dell'acqua, movimenti occupano il Ministero

Trenta attivisti del Forum italiano fanno irruzione contro Clini: "Rispetti il voto referendario". L'Ue: "Italia verso l'infrazione"

Roma. In occasione della Giornata mondiale dell'acqua il forum italiano dei Movimenti per l'acqua ha occupato il ministero dell'Ambiente per "chiedere il rispetto del voto referendario di giugno". All'interno del ministero ci sono 30 attivisti, con megafoni, striscioni e bandiere. Un mese fa il forum fu ricevuto dal ministro Clini "che però - sottolinea il forum - non ha mantenuto la promessa di attivarsi per far rispettare i referendum". Nello striscione che campeggia fuori dal ministero c'è scritto: "Non siamo inClini ad aspettare, c'è un voto da rispettare".

L'Ue: "Italia vicina all'infrazione" - La commissione europea ha deciso, intanto, di inviare all'Italia un parere motivato, seconda tappa della procedura comunitaria d'infrazione, per non aver recepito in modo corretto e completo la direttiva dell'Ue per la gestione e protezione delle acque superficiali e sotterranee. Se l'Italia non risponderà entro due mesi o darà risposta giudicata insoddisfacente, la commissione potrà ricorrere in corte Ue di giustizia.

La direttiva obbliga gli Stati membri a creare e mantenere "piani di gestione di bacini idrografici" contenenti precisi obiettivi, qualitativi e quantitativi, ecologici e chimici. Ma l'Italia non ha mai trasposto correttamente gli articoli della direttiva, in particolare quelli riguardanti l'obbligo di adottare le misure idonee per conseguire un "buono stato" dei bacini idrografici. Inoltre manca l'obbligo di mantenere un registro aggiornato delle aree protette.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata mondiale dell'acqua, movimenti occupano il Ministero

Today è in caricamento