Venerdì, 23 Aprile 2021
Palermo

Il Movimento 5 Stelle riparte da Palermo: Grillo e Casaleggio lanciano la "seconda fase"

Beppe Grillo torna in campo: "Il leader sono io". Con lui il "direttorio" sul palco della kermesse "Italia 5 stelle". La diretta della Woodstok pentastellata che ha il compito di ridefinire obiettivi e mission del Movimento

Beppe Grillo torna in campo: "Il leader sono io"

"Siamo davanti alla prima fase di un grande esperimento, ci sarà una seconda fase la inaugureremo stasera". Beppe Grillo annuncia una svolta nel movimento 5 stelle e lo fa da Palermo, a margine del raduno nazionale che è iniziato sul prato del Foro Italico con migliaia di attivisti presenti. Dalle 18 sul palco saliranno Beppe Grillo, Davide Casaleggio e tutti i cinque membri del direttorio 5 stelle: Luigi Di Maio, Alessandro Di Battista, Roberto Fico, Carla Ruocco e Carlo Sibilia, assieme a numerosi parlamentari.

E' il blog di Grillo a rendere ufficiale la scaletta di 'Italia a 5 stelle', rimasta fino all'ultimo incerta. Assente Virginia Raggi, che ha deciso dir inviare la partecipazione a domani a causa del crollo della palazzina avvenuto nella notte a Roma. Dopo la mattina dedicata alle agorà con i portavoce M5S a partire dalle 18 sul palco si alterneranno i portavoce M5S e artisti e cantanti. Saliranno sul palco: Beppe Grillo, Davide Casaleggio, Airola, Appendino, Bonafede, Borrelli, Brescia, Castelli, Cioffi, Crippa, Di Battista, Di Maio, Fantinati, Ferraresi, Fico, Giannarelli, Giarrusso, Girotto, La Rocca, Mannino, Martelli, Nugnes, Puddu, Ruocco, Sibilia, Villarosa, Zolezzi. Ci saranno anche gli interventi di Petra Reski, Walter Stahel, Rob Hopkins e Dario Fo.

A guastare la festa l'intervento su Facebook del sindaco di Parma Federico Pizzarotti, da oltre 100 giorni sospeso dal Movimento nonostante l'archiviazione dell'indagine aperta in merito alla nomina dei dirigenti del teatro regio del capoluogo emiliano.

LA DIRETTA SU PALERMO TODAY

Tanti gli obiettivi: buttarsi alle spalle settimane, anzi mesi, di lotte e faide interne. Ricompattare, per quanto possibile, una squadra di "cittadini" alle prese con accuse e ripicche reciproche, più o meno plateali. E ridefinire obiettivi e mission del Movimento, senza alimentare toto-nomi su future leadership. Insomma, senza alcuna incoronazione, ci mancherebbe. La prima kermesse senza Gianroberto Casaleggio.

GRILLO: "POSSIAMO VINCERE LE ELEZIONI"

IO SONO IL CAPO. "Avevo fatto un passo di lato ma capisco che io sono il capo. Io, se devo essere il responsabile e il capo politico, lo farò, e prenderò le mie decisioni. Con paura, con stress, ma prenderò delle decisioni. Perché alla fine bisogna che qualcuno le prenda. Adesso sono da solo". Lo afferma il fondatore del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, dinanzi alle telecamere, al suo arrivo al Foro Italico di Palermo, dove oggi e domani è in programma la kermesse Italia 5 Stelle.

Grillo ricorda di aver fatto "un passo di lato perché era nell'ordine delle cose con Gianroberto (Casaleggio, ndr): gli ho detto ci stiamo allargando e abbiamo bisogno di persone. Allora abbiamo scelto quelle persone lì insieme alla rete. Erano cinque di cui ci fidavamo, di cui ci fidiamo, poi avremo bisogno di altre persone. Si deve allargare in questo senso". 

"Siamo prima forza Paese e governiamo Roma" ha detto il giovane vicepresidente della Camera Luigi di Maio. "Creiamo un'agenda per il futuro del Pese che vogliamo a medio e lungo termine. E lo faremo con la partecipazione", ha poi spiegato. "Il programma non sono le elezioni politiche del 2018 ma il futuro del Paese per i prossimi 15 anni. Per cambiare il paese dobbiamo parlare del futuro e dimenticarci del passato", ha aggiunto.

Alessandro Di Battista dal palco di Palermo è tornato ad attaccare la riforma Boschi che "abolisce scheda elettorale". "Il Parlamento - ha spiegato il deputato pentastellato - non risponderà più al popolo italiano ma ai partiti che risponderanno a dei grandi finanziatori, dalle banche d'affari alla lobby delle slot machine. L'unica nostra lobby è quella dei cittadini italiani". 

"Qui per ricordare mio padre, non sostituirlo" ha spiegato Davide Casaleggio ricordando come il suo compito sia quello di portare avanti il progetto Rousseau "I partiti stanno tenendo lontani i cittadini dalle decisioni importanti, con Rousseau rimettiamo cittadino al centro", ha poi aggiunto."Abbiamo fatto cose straordinarie, faremo di più nelle prossime settimane e nei prossimi mesi. Questo sogno una volta era di mio padre, ora di milioni di persone, di tutti noi. Dobbiamo restare uniti, uniti realizzeremo il nostro sogno"

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Movimento 5 Stelle riparte da Palermo: Grillo e Casaleggio lanciano la "seconda fase"

Today è in caricamento