Venerdì, 14 Maggio 2021
Politica

Banche, il centrodestra fa la guerra a Renzi: "Sfiduciamo il governo"

Forza Italia annuncia la mozione di sfiducia alla Camera e al Senato: "Renzi è un abusivo, non ha mai vinto le elezioni". La provocazione di Matteo Salvini: "Il suicidio del pensionato per la banca? E' colpa del premier"

ROMA - Nel mirino ci sono Matteo Renzi, Maria Elena Boschi e Pier Carlo Padoan. Il centrodestra va all'attacco dopo le polemiche sulla vicenda del decreto salva banche e l'inchiesta sul dissesto di Banca Etruria, di cui per otto mesi è stato vicepresidente il padre del ministro delle Riforme Boschi.

Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera, annuncia una mozione di sfiducia contro l’esecutivo: "Domani presenteremo, tutto il centrodestra unito, alla Camera come al Senato, una mozione di sfiducia contro il governo. Boschi è solo una figlia di questo governo, una figlia in conflitto di interessi, ma chi ha i più grandi conflitti di interessi è il presidente Renzi. Primo perché è abusivo, non ha mai vinto le elezioni, ha solo vinto delle primarie taroccate, secondo perché si basa su maggioranze frutto della compravendita politica di parlamentari. Inaccettabile. La mozione di sfiducia del centrodestra unito, alla Camera come al Senato, sarà al governo".

A dare il via all'attacco era stato il leader della Lega, Matteo Salvini, con toni violenti. "Quell'infame di Renzi parla di sciacalli che si approfittano dei morti, lo vada a dire alla vedova del pensionato che si è suicidato. La morte del pensionato è colpa sua, sì", ha detto Salvini, intervenendo a 'La Zanzara' su Radio 24. E ha aggiunto: "Il Pd in Parlamento salverà la poltrona della Boschi. Con quello che hanno combinato lei e Renzi, con gli intrecci oscuri (neanche tanto) fra banche e famiglie, rovinando centinaia di migliaia di risparmiatori, si dovrebbe dimettere. Per quanto ci riguarda, abbiamo già pronta la sfiducia anche al presidente del Consiglio con l'auspicio di trovare il sostegno di tutte le opposizioni. Mandiamo a casa Renzi e tutto il suo governo".

Anche il Movimento 5 stelle ha presentato una mozione di sfiducia nei confronti del ministro Maria Elena Boschi sia alla Camera che al Senato "per il coinvolgimento personale e familiare nelle vicende della Banca Popolare Etruria e Lazio nonché in relazione ai recenti provvedimenti che hanno interessato l'istituto di credito". Da parte sua, il ministro Boschi risponde all'attacco dei pentastellati così: "Discuteremo in aula, voteremo (la mozione, ndr) e poi vedremo chi ha la maggioranza". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banche, il centrodestra fa la guerra a Renzi: "Sfiduciamo il governo"

Today è in caricamento