Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica Roma

Roma, parla Di Maio: "È una grande sfida, non arretriamo di un centimetro"

"Muraro indagata? Non ha ancora ricevuto nessun avviso di garanzia ma il Movimento nel caso non ha mai fatto sconti a nessuno" dice l'esponente dei Cinque Stelle

"Roma è una grande sfida per noi e la porteremo avanti. Non arretreremo di un centimetro. Muraro indagata? Non ha ancora ricevuto nessun avviso di garanzia ma il Movimento nel caso non ha mai fatto sconti a nessuno". Luigi Di Maio è intervenuto così dalla Festa del Fatto a proposito dell'indagine sull'assessora della giunta Raggi. Di Maio, intervistato da Peter Gomez e dalla giornalista Paola Zanca, ha aggiunto: "La giunta sta continuando a lavorare per Roma. Il nostro obiettivo è quello di risolvere i problemi di Roma".

"La notizia che l'Assessore di Roma, Paola Muraro, sia indagata dalla Procura di Roma per abuso d'ufficio e violazioni di norme sull'ambiente, impone che sia immediatamente rimossa dalle sue funzioni" dice Alessandro Lepidinini, consigliere Pd al IX Municipio. "E' politicamente inaccettabile ed eticamente insostenibile - continua Lepidini - che chi è indagato per tali reati continui ad esercitare le sue funzioni in quanto viene meno la serenità dello svolgimento del proprio lavoro, l'eventuale correttezza nell'azione amministrativa e l'incisività nell'azione politica. Per queste ragioni la Muraro va immediatamente rimossa dal Sindaco per la dignità della capitale e dei suoi cittadini. Tra l'altro, stiamo parlando della stessa persona, che invocava la riapertura del Tritovagliatore Colari di Rocca Cencia del "re della monnezza" Cerroni." 

Anche Fratelli d'Italia attacca: "Oggi il M5S e la sindaca Virginia Raggi hanno l'occasione per mettere in pratica il loro moralismo - dice Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio - e mandare a casa l'assessore all'ambiente di Roma Capitale Paola Muraro se sarà confermata la notizia della sua iscrizione nel registro degli indagati sulla gestione dei rifiuti, come anticipato da tutti i quotidiani. Oppure, i grillini possono scendere dal piedistallo e capire il valore dei tre gradi di giudizio garantiti dalla giustizia italiana. L'onestà, soprattutto quella intellettuale, non comprende eccezioni e doppiopesismi. E non si esaurisce in cori da stadio urlati sotto il Campidoglio".

Tutti gli aggiornamenti su RomaToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, parla Di Maio: "È una grande sfida, non arretriamo di un centimetro"

Today è in caricamento