Lunedì, 1 Marzo 2021

"La nave Diciotti attraccherà a Catania", anzi no: il governo litiga sui migranti

"La Guardia costiera ha fatto il suo dovere, ora tocca allʼEuropa", ha scritto Danilo Toninelli su Twitter. Ma Salvini non autorizza lo sbarco della nave con 177 migranti a bordo

Alcuni partecipanti con le magliette rosse al presidio antirazzista accolgono la nave Diciotti con 67 migranti a bordo al suo arrivo al porto di Trapani, 12 luglio 2018 Trapani. ANSA / IGOR PETYX

La nave Diciotti della guardia costiera, con 177 migranti a bordo, è da cinque giorni in mare davanti alla costa dell'isola di Lampedusa. "Attraccherà a Catania - twitta il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli -. I valorosi uomini della guardia costiera hanno compiuto il proprio dovere, salvando vite umane ad appena 17 miglia da Lampedusa. Ora l'Europa faccia in fretta la propria parte". Dopo l'annuncio di Toninelli, però, è arrivato lo stop da parte del Viminale: il ministero dell'Interno fa infatti sapere che Salvini non ha dato né darà alcuna autorizzazione all'attracco finché non avrà la certezza che i 177 migranti a bordo non resteranno in Italia ma andranno altrove. Le stesse fonti spiegano che si attendono risposte dall'Europa.


Era stato questa mattina il sindaco di Lampedusa, Totò Martello, ad anticipare che l'imbarcazione "stava facendo rotta verso le coste della Sicilia". Il primo cittadino aveva anche lanciato un appello al capo dello Stato, Sergio Mattarella, perché si superasse "una situazione inaccettabile nata da braccio di ferro che ha molto di politico e nulla di umanitario".

Lampedusa, nave Diciotti "bloccata": l'Italia nega i porti alla sua Guardia costiera

La Procura di Agrigento ha aperto un'inchiesta per "conoscere il tentativo di ingresso" di migranti "avvenuto il 16 agosto al largo dell'isola di Lampedusa, tratti in salvo dalla motonave Diciotti e ad oggi ancora ospitati sulla medesima motonave della Guardia costiera". L'indagine, fa sapere il procuratore Luigi Patronaggio, "punta a individuare scafisti" e "a conoscere le condizioni dei 177 migranti a bordo della unità navale militare".

Migranti, tra Malta e Italia il mare ribolle di polemiche

Intanto la portavoce della Commissione Ue per la migrazione, Tove Ernst, spiega che a Bruxelles "siamo al lavoro per trovare una soluzione, la più rapida possibile. Siamo stati contattati dalle autorità italiane e stiamo contattando gli Stati membri". La Ernst non commenta le dichiarazioni di Matteo Salvini sull'intenzione di riportare i migranti in Libia se l'Ue non troverà una soluzione. "Non commentiamo scenari ipotetici", ha detto. Sulla vicenda è intervenuto anche il Garante nazionale dei diritti delle persone private della libertà, Mauro Palma, informando le alte cariche dello Stato con alcune sue valutazioni sul caso, ritenuto di "rilevanza umanitaria".

toninelli twitter dociotti-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La nave Diciotti attraccherà a Catania", anzi no: il governo litiga sui migranti

Today è in caricamento