Il prezzo dell'emergenza: il caso dell'appalto alla Nexus dei banchi per la scuola

Una delle undici società vincitrici del bando del commissario Arcuri si era impegnata a fornire 180 mila banchi al costo di 247,80 euro l'uno. Ma ha un capitale sociale di soli 4 mila euro, un fatturato annuo di 400mila euro e un solo dipendente

"Io con questi documenti vado in Procura e aspetto che qualcuno venga arrestato''. Durissimo l'attacco di Matteo Salvini sul caso dell'appalto per i banchi a rotelle alla Nexus srl. Un appalto da 44 milioni di euro sottoscritto con una società a responsabilità limitata, e con un solo dipendente, che aveva partecipato alla gara indetta dal commissario per l'emergenza coronavirus Domenico Arcuri per garantire l'avvio dell'anno scolastico 2020-2021.

Due giorni dopo l'interrogazione della Lega "l'appalto viene fermato". Il partito denuncia come da visura camerale la Nexus srl - che nel 2019 avrebbe denunciato un fatturato di 400 mila euro - si occupa di allestimenti per eventi fieristici e poco ha a che fare con il mondo delle forniture scolastiche.

Il caso dei banchi assegnati alla Nexus

"Il 26 di agosto dal commissario del Governo parte l'assegnazione a questa società della produzione di 180 mila banchi con le rotelle" denuncia il leader della Lega Matteo Salvini partendo dalle carte rilevate da una inchiesta de La Verità. "Un appalto da 44 milioni di euro, costo per singolo banco con le rotelle 247 euro. Facciamo una interrogazione al ministro il 3 settembre e due giorni dopo hanno fermato l'appalto per problemi tecnici".

"Io con questi documenti vado in Procura della Repubblica e aspetto che qualcuno venga arrestato".

"Sembra assai probabile che la ditta di Ostia – priva di esperienza nel settore- non produca i banchi ma li acquisti dalla Cina" incalza Lucio Malan, vicecapogruppo di Forza Italia al Senato. "Su una diffusissima piattaforma cinese di compravendita si trovano banchi a rotelle identici a quelli ordinati dal governo (a giudicare dalle foto), ma a ben altro prezzo".

"58,89€ cadauno per un acquisto di 2 pezzi, fino a 36,70 euro al pezzo per ordini sopra le 5000 unità".

Il prezzo accettato dal governo italiano - la Nexus ne avrebbe ordinati 180mila per 44,6 milioni di euro, cioè a 247,78 euro l'uno - ammonterebbe pertanto da tre a sette volte quello che si trova per quantitativi enormemente inferiori. "Solo nel contratto con la Nexus di Ostia - conclude Malan - vi sarebbe una perdita per i cittadini che va dai 28 ai 38 milioni di euro".

Intanto l'appalto è stato cancellato da Invitalia che ha giudicato l'offerta non consona. "Il contratto con la Nexus made Srl per la fornitura dei banchi ad altezza variabile non è stato mai perfezionato" spiegano dall’agenzia nazionale per lo sviluppo d’impresa, di cui è amministratore delegato lo stesso Domenico Arcuri.

Nella sua precisazione Invitalia ha spiegato come "la procedura di gara adottata (aperta, semplificata e d’urgenza) prevede che la stazione appaltante abbia trenta giorni di tempo per effettuare le verifiche di legge sia di tipo amministrativo sulla società, sia di tipo tecnico sui prodotti offerti. In caso di esito negativo, si può non concludere o risolvere il contratto. In particolare, le verifiche effettuate sui prodotti offerti dalla Nexus made srl hanno evidenziato che i banchi, di cui si è richiesto un prototipo, non corrispondevano alle caratteristiche indicate in sede di gara".

Non solo: il quotidiano La Verità ha rivelato che l’amministratore della Nexus avrebbe legami con una realtà che è già fornitrice della Pubblica Amministrazione.

Non ci sono più scuse per non pubblicare i dati sui bandi Covid

Come indicano il decreto trasparenza e il codice degli appalti i bandi Covid dovrebbero essere resi pubblici, ma la struttura commissariale non sta rispondendo all'appello di Openpolis che nel frattempo ha pubblicato online tutto quello che sappiamo in merito ai fondi pubblici spesi per contrastare l'emergenza coronavirus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 26 settembre 2020

  • La prima giornata di Garko 'libero' è con Eva Grimaldi e Imma Battaglia (VIDEO)

  • Gabriele Rossi scrive a Garko dopo il coming out. L'applauso dei vip, da Grimaldi a Monte

  • Chi è Tommaso Zorzi e perché è famoso: tutto sull'influencer, dall'amore alla carriera

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di martedì 22 settembre 2020: numeri e quote

  • Gabriel Garko rompe il silenzio dopo il coming out: "Camminerò con le mie gambe, ma non sui tacchi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento