rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Lo studio / Italia

I No-Vax (quando votano) votano per Meloni e Salvini

Uno studio di You Trend traccia l'identikit dei non vaccinati. Emerge che uno su cinque ha disertato le urne. Il resto vota Fratelli d'Italia, Lega e M5s

Esiste una connessione tra idee politiche e approccio al vaccino? I leader politici provano a cavalcare la corrente No-Vax o hanno generato loro l'ondata? In tutti gli schieramenti questa domanda sta tenendo banco da diversi mesi e le ultime amministrative hanno aperto la discussione all'interno delle segreterie dei partiti, soprattutto di centrodestra. A queste domande prova a rispondere un sondaggio di YouTrend che analizza le tendenze politiche dei No-Vax.

posizioni politiche no vax-2

Un'analisi che fornisce delle indicazioni importanti e chiarisce lo scenario, soprattutto comunicativo, che si è venuto a creare in queste ultime settimane. Il dato più rilevante riguarda gli astensionisti.

Astensionisti e No-Vax

Tra i sei milioni gli italiani che hanno disertato le urne, il 20% ha fatto lo stesso anche con i centri vaccinali. Un caso? Secondo la ricerca sicuramente un argomento di analisi visto che ha provato a tracciare l'identikit del No-Vax. Tra i 40 e i 50 anni, con un impiego e vita sociale, in maggioranza residente al Sud e senza un partito di riferimento. Ma soprattutto astenutosi alle ultime consultazioni. Sicuramente il “partito” meglio rappresentato all'interno della platea dei No-Vax. Un'area politica che, se adeguatamente rappresentata, potrebbe arrivare anche al 10% alle prossime elezioni politiche. Uno spazio su cui stanno provando ad avventarsi i partiti di centrodestra anche se con risultati contraddittori.

Fratelli d'Italia e Lega i partiti dei No-Vax

Il 19% dei non vaccinati ha votato Fratelli d'Italia mentre il 16% ha votato la Lega. Una tendenza di cui si sono accorti i segretari dei due partiti oltre che diversi rappresentanti degli stessi. Se Salvini ha scelto una linea più moderata, la Meloni non ha fatto mistero delle sue riserve lanciando messaggi ambigui e preoccupando il suo elettorato soprattutto rispetto alla vaccinazione degli under 12. In realtà questa sua scelta, più che influenzare il suo elettorato, aveva l'obiettivo di andare a intercettare una parte dei no-vax catalizzando il loro dissenso anche rispetto alle politiche del Governo e proponendosi come unica opposizione all'esecutivo. La realtà è che, però, secondo la ricerca, questo potrebbe rivelarsi un'arma a doppio taglio visto che comunque l'81% dei suoi elettori ha scelto di vaccinarsi. Stessa situazione anche per la Lega all'interno delle cui fila si sono verificate delle uscite dai ranghi governisti.

Il caso del Movimento 5 stelle 

Ben rappresentato nell'universo No-Vax è anche il Movimento cinque stelle con il 14% di non vaccinati che lo sostengono. Un dato che risponde alla storia dei grillini, tra cui figurano alcuni rappresentanti da sempre vicini a tesi scientifiche alternative ai limiti del complottismo, ma che male si sposa con l'alleanza attuale con il Partito democratico. Solo il 2% dei No-Vax votano Pd e i democrat sono senza dubbio il partito più “vaccinista” del Paese. Chiude il quadro dei principali partiti Forza Italia con un 10% di persone non vaccinate e sostenitrici del partito di Berlusconi. Lo studio di YouTrend evidenzia in ogni caso un dato. Il vaccino sarà ancora per molto un tema caldo del dibattito politico nella speranza dei partiti di andare a intercettare quel pezzo di popolazione che ha disertato le urne, spesso solleticando i loro istinti No-Vax.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I No-Vax (quando votano) votano per Meloni e Salvini

Today è in caricamento