Venerdì, 26 Febbraio 2021

Referendum: "nonna Lisa" va a votare a 109 anni

Luisa Zappitelli non ha sentito ragioni e stamattina si è presentata al suo seggio di Città di Castello, accompagnata dai figli Anna e Dario

Nonna Luisa Zeppitelli

"Se bisogna andare a votare si va a votare. Le regole sono regole e si rispettano". Paladina di una "democrazia vera", a 109 anni, Luisa Zappitelli, nonna Lisa, non ha sentito ragioni e stamattina si è presentata al suo seggio di Città di Castello, accompagnata dai figli Anna e Dario che pure nei giorni scorsi avevano cercato di dissuaderla. È Anna a raccontarlo all'Adnkronos: "non eravamo tanto propensi ad accompagnarla, anche per paura di possibili contagi. Le ho detto: 'mamma, e se poi la gente si avvicina?'. Lei ha risposto: 'qual è il problema, ci sono sempre i carabinieri, gli altri devono stare lontani, metto i guanti e la mascherina e poi disinfetto le mani'. Non faceva una piega".

Così ha votato, come ha sempre fatto dal referendum del 2 giugno 1946, senza mai perdere un appuntamento. "Ora è un po' stanca, si è messa in poltrona", dice la figlia. "Per lei averlo fatto è normale, le regole si rispettano sempre. È rimasta vedova molto giovane, ci ha cresciuto così, nel rispetto assoluto delle regole. Ha sempre ripetuto: tanti si lamentano perché non gli sta bene chi viene eletto, e non vanno a votare perché 'tanto sono sempre gli stessi'. Ma se non vanno a votare... Ci ha cresciuto nella semplicità ma con alcuni punti basilari: il rispetto e la solidarietà. Questo - conclude - ci ha molto aiutato nella vita".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum: "nonna Lisa" va a votare a 109 anni

Today è in caricamento