Lazio come la Campania: torna l'obbligo di mascherine all'aperto?

L'assessore alla sanità D'Amato: se l'indice Rt arriva sopra 1 saranno necessarie nuove restrizioni. A preoccupare è Roma, dove i positivi ieri erano 148, legati ancora ai rientri e ai micro-cluster familiari e scolastici

Se l'indice di trasmissibilità RT dovesse superare l'1 la Regione Lazio è pronta a ripristinare l'obbligo di indossare le mascherine all'aperto come ha fatto ieri la Campania di Vincenzo De Luca. Lo ha annunciato l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato mentre ieri nel bollettino ufficiale della Regione sono stati registrati 230 nuovi casi positivi: i malati con sintomi di Covid-19 sono 544, oltre a 35 pazienti nelle Terapie intensive e ci sono 5.768 cittadini in isolamento domiciliare . Il totale dei positivi è di 6.347 casi. 

Lazio come la Campania: torna l'obbligo di mascherine all'aperto?

"Se l’indice Rt arriva a 1, dovremo introdurre l’obbligo di indossare la mascherina h24 all’aperto ovunque", ha detto D'Amato al Corriere della Sera Roma. Il valore attualmente è a 0.85: se a giorni sale, scatteranno le restrizioni. «Il sistema sanitario regge, anche se i casi aumentano – riassume l’assessore -. La situazione nelle scuole è ancora contenibile, ma siamo pronti ad adottare anche mini-zone rosse o blocchi parziali di attività, come del resto abbiamo già fatto nei mesi scorsi. Al momento non viviamo una fase critica: abbiamo molti alunni positivi, è vero, ma si tratta in gran parte di eventi singoli non di focolai, spesso legati all’ambito familiare o a feste. Per questo ripeto di mantenere alta l’attenzione. E i test che stiamo mettendo in campo sono determinanti, al momento, per evitare chiusure di interi istituti». A preoccupare è soprattutto la situazione della Capitale, dove i positivi ieri erano 148, in ampia parte legati ancora ai rientri e ai micro-cluster familiari e scolastici. 

Ieri mattina l’allarme-virus è scattato anche nella sede del ministero dello Sviluppo in via Molise: gli uffici del dicastero guidato da Stefano Patuanelli sono stati subito evacuati dopo la segnalazione da parte della Asl di un funzionario risultato positivo e ricoverato allo Spallanzani. Un’indagine è già in corso tra i possibili contatti del dipendente, circa una decina, mentre l’edificio resterà chiuso con tutta probabilità fino a lunedì per la sanificazione: un problema che ha fatto spostare anche il vertice con i sindacati previsto al Mise sul tema Ilva.  

Coronavirus in Italia, 45mila casi attivi: ecco come contenere la seconda ondata

La seconda ondata di coronavirus e le ordinanze delle Regioni

Attualmente gli enti locali si stanno muovendo in ordine sparso sulla seconda ondata di coronavirus, mentre alcuni governatori stanno spingendo per la riapertura degli stadi. Nel dettaglio: 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  • Di fronte all'aumento dei contagi la Campania ha scelto ieri l'obbligo di mascherina anche all'aperto: l'ordinanza di De Luca vale fino al 4 ottobre.
  • Provvedimenti analoghi sono già stati presi ieri a Genova per i quartieri centrali, a Latina e provincia e da domani anche a Foggia, di fronte all'incremento degli infetti.
  • Nell'elastico tra aperture e chiusure il Piemonte sta invece mettendo a punto una ordinanza per aumentare il pubblico ammesso nei cinema e nei teatri, fermo ora a 200 posti.
  • I dati del ministero della Salute indicano una risalita dei contagi - 1.786 nuovi positivi con il nuovo record di tamponi, oltre 108 mila - e il numero più alto di vittime in 24 ore da cinque giorni, ben 23. Dieci di queste si registrano in Lombardia.  

"Da 8 settimane consecutive i numeri confermano la crescita costante della curva epidemica e delle ospedalizzazioni", rileva la Fondazione Gimbe. A preoccupare gli esperti è la riapertura delle scuole in altre 5 regioni, con due milioni di studenti tornati in classe in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania e Puglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia 2020, tutte le tappe: altimetria, calendario e percorso

  • Verso il coprifuoco alle 22 in tutta Italia

  • Raimondo Todaro: "Con Elisa Isoardi sempre più uniti, ma in ospedale con me c’era la mia ex moglie"

  • Estrazioni Lotto e numeri SuperEnalotto di martedì 13 ottobre 2020: numeri e quote

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Fa la spia perché il vicino non rispetta la regola dei 6 in casa e finisce malissimo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento