Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica Roma

Olimpiadi, sogno finito: Grillo ordina alla Raggi il "No" a Roma 2024

La settimana orribile del Campidoglio si conclude con la presa di posizione ufficiale del M5S: un perentorio post pubblicato sul blog di Beppe Grillo chiude la questione olimpica prima dell'annuncio che formalmente spetta al sindaco di Roma "commissariata" nei fatti dal Movimento

Raggi sotto assedio, Movimento 5 Stelle nel caos e niente Olimpiadi a Roma: la settimana orribile del Campidoglio si conclude con la presa di posizione ufficiale del M5S che con un perentorio post pubblicato sul blog di Beppe Grillo esclude senza mezzi termini che i Giochi del 2024 potranno essere ospitati nella Capitale. 

Questione chiusa, ancor prima dell'annuncio che formalmente spetta al sindaco di Roma, città candidata dall'Italia ad organizzare le Olimpiadi tra otto anni: Virginia Raggi ha annunciato che l'argomento sarà trattato in una conferenza stampa subito dopo la conclusione delle Paraolimpiadi inaugurate nella notte a Rio de Janeiro, ma la comunicazione pentastellata affidata ad un intervento di Elio Lannutti di Adusbef lascia davvero poco spazio ad una trattativa con il presidente del Coni, Malagò, e con il comitato organizzatore di Montezemolo. 

GRILLO ANTICIPA LA RAGGI: "NO A ROMA 2024". "Se le Olimpiadi o i mondiali, possono essere funzionali alle classi politiche ed economiche per appagare il delirio di onnipotenza di immarcescibili saltimbanchi e molti affari per gli imprenditori, i Giochi spesso vengono utilizzati per ipotecare il futuro dei giovani gonfiati di debiti e come potenti armi di distrazione di massa" si legge nel post pubblicato in mattinata sul blog di Beppe Grillo dall'esemplificativo titolo: "Olimpiadi, no grazie". Nel post si chiede se Roma, che "non si e' ancora ripresa dai mondiali di Nuoto del 2009 (con un deficit di 9 milioni di euro), che ha lasciato debiti e macerie ancora tutte da smaltire, dopo l'inchiesta dei magistrati sui 'grandi eventi' e le 'cricche degli appalti'" ha "veramente bisogno delle Olimpiadi".

Nel frattempo Virginia Raggi, sempre più in balia degli eventi che hanno falcidiato la sua Giunta, dopo aver annunciato lo stop alla nomina dell'ex magistrato contabile Raffaele De Dominicis ad assessore al Bilancio per una "incompatibilità con il codice etico del Movimento 5 Stelle", dovrà affrontare con la sua squadra una delibera urgente che riguarda la municipalizzata dei trasporti, Atac, sempre più in crisi. Perchè se la politica ha assorbito tempo e forza, l'amministrazione pentastellata si trova a dover fare i conti con una città con i problemi di sempre e che paga lo scotto di una falsa partenza dopo le elezioni: con la segreteria del sindaco sotto attacco, la giunta decimata da inchieste e dai colpi di "fuoco amico", il consiglio comunale si trova paralizzato. Il tempo stringe, così come la pazienza del Movimento e ancor di più dei cittadini romani. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olimpiadi, sogno finito: Grillo ordina alla Raggi il "No" a Roma 2024

Today è in caricamento