Giovedì, 26 Novembre 2020
Italia

"Il Pd è ancora il partito di Bibbiano". L'ultimo schiaffone del M5s

Il senatore del M5S Alberto Airola soffia sulle ceneri ancora infuocate di una acredine che ha avuto svariati momenti tutt'altro che orientati al politically correct tra M5s e Pd.

Il senatore M5s Alberto Airola (Foto Ansa/Ettore Ferrari)

"Il Pd è il partito di Bibbiano, del Forteto, di tutti quegli scandali lì... però la gente li ha votati, son lì. L'obiettivo a breve termine è salvare il Paese da una finanziaria lacrime e sangue". Lo dice Alberto Airola, senatore del M5S. Una affermazione che i possibili futuri partner di governo potrebbero non prendere benissimo.

Ma è noto come il governo giallorosso nasce su ceneri ancora infuocate di una acredine che ha avuto svariati momenti tutt'altro che orientati al politically correct tra M5s e Pd.

"Di scandali - dice all'Adnkronos Airola - ce ne sono stati un po' da tutte le parti. Loro (i dem, ndr) potrebbero guadagnarci stando con noi e imparare a comportarsi meglio".

Airola (M5s): "Al governo col Pd con le mutande di ghisa"

"Al governo col Pd dobbiamo andarci con le mutande di ghisa. La fiducia? La voterò", prosegue il pentastellato, che aggiunge: "Per me son tutti uguali. Gli scandali li hanno avuti in misura maggiore o minore tutti... Il M5S è diverso. Dopo la Lega - ironizza ancora - ho acquistato un bel paio di mutande di ghisa, ora sono preparato e inattaccabile".

Airola: "Nuovo governo occasione per fare qualcosa di sinistra"

"Dal punto di vista dei temi ci posso vedere pure un miglioramento rispetto alla Lega. Dopodiché, io con grande cautela mi vado a confrontare un partito che ha avuto scandali un po' ovunque, che ha dietro delle lobby, anche potenti" spiega ancora Airola, parlando dell'accordo di governo col Partito democratico.

Il Pd accetta la proposta del M5s per Conte premier: la diretta dal Quirinale

"C'è un partito che ha una storia fatta anche di queste cose, è l'occasione, per loro, di provare a dare un contributo positivo al Paese. Mi auguro che pensino più a quello che ai guai di famiglia, tra Consip, Mps, scandali bancari e cooperative. E mi auguro sia l'occasione per fare qualcosa di sinistra, nel senso di leggi che il popolo potrà toccare con mano".

Quando Di Maio diceva: "Mai col Pd partito di Bibbiano"

"Ricordo che la Lega ha votato con il PD, col partito che in Emilia toglieva i bambini io non voglio avere nulla a che fare". Lo ha detto il ministro e vicepremier Luigi Di Maio in diretta su Facebook appena un mese fa il 18 Luglio 2019 nel corso di una diretta Fb.

Di Maio su Fb: "Non voglio avere nulla a che fare col partito di Bibbiano". Video agenzia Vista da diretta Facebook

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il Pd è ancora il partito di Bibbiano". L'ultimo schiaffone del M5s

Today è in caricamento