Lunedì, 18 Ottobre 2021
Polizia, il caso

Inchiesta sulle tangenti, "il Pd sospenderà il sindaco di Ischia"

"Il caso del sindaco è grave, ma non penso nel Pd ci sia una questione morale", ha spiegato il presidente del partito democratico Matteo Orfini. E ha aggiunto: "De Luca resta il candidato del centrosinistra"

ROMA - Sull'inchiesta che vede coinvolto il sindaco di Ischia "sta alla magistratura fare indagini e individuare le responsabilità, noi sospenderemo il sindaco dal Pd come prevede il nostro statuto". E' la presa di posizione del presidente del Partito democratico Matteo Orfini dopo l'arresto del sindaco dell'isola campana - Giuseppe "Giosi" Ferrandino - per tangenti. 

"Non penso nel Pd ci sia una questione morale, certo il caso del sindaco di Ischia è grave: ci sono casi che possono accadere e non devono accadere e si pone un problema in più ossia come si argina la corruzione e come un partito si autoriforma per evitare queste infiltrazioni", ha sottolineato Orfini a PiazzaPulita su La7.

Orfini ha anche elencato una serie di iniziative del Pd contro la corruzione: "L'autorità anticorruzione guidata da Cantone, l'autoriciclaggio, il falso in bilancio, un pacchetto di norme contro la corruzione che verrà approvato presto". Una battuta, poi, sulle prossime elezioni regionali in Campania: "Ho fatto nel passato le battaglie più dure con De Luca, ma dico che nel momento in cui facciamo le primarie (lui per la legge Severino è candidabile) e i cittadini della Campania che sapevano tutto hanno scelto De Luca come candidato del centrosinistra, De Luca è il candidato del centrosinistra alla regione Campania", ha poi confermato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta sulle tangenti, "il Pd sospenderà il sindaco di Ischia"

Today è in caricamento