Prescrizione, alta tensione nella maggioranza. Renzi: "Tenetevi le poltrone"

L'ipotesi di una mozione di sfiducia a Bonafede ha perso consistenza, ma non è definitivamente accantonata. I renziani continuano a tenere il punto

Matteo Renzi

Sulla prescrizione Italia Viva continua a tenere il punto. E la crisi di governo non sembra più un'eventualità così remota. Tra accuse, veleni e ultimatum l'asticella viene spostata sempre più avanti. Ieri i renziani hanno minacciato perfino una mozione di sfiducia al ministro della giustizia Alfonso Bonafede. L'ipotesi nelle ultime ore sembra aver perso consistenza, ma non è definitivamente accantonata. Renzi dal canto suo non si tira indietro. "Non si possono trasformare i cittadini in imputati a vita. Quindi sulla prescrizione noi non molliamo" ha detto questa mattina l'ex premier in una intervista ad Agorà su Rai Tre.

Italia Viva presenterà la mozione di sfiducia nei confronti del ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede? Renzi, non esclude l’ipotesi ma aggiunge "ciò che faremo nei confronti di Bonafede lo verificheremo alla luce dei comportamenti del Ministro stesso". Alla domanda se la sfiducia resti tra le ipotesi, Renzi ha risposto "mi pare di averlo già detto". 

"Penso che ci voglia buon senso da parte del governo. E son convinto che il buon senso tornerà" ha aggiunto Renzi. "Abbiamo l'economia in crisi, produzione industriale a -1,3 per cento... vogliamo parlare delle cose serie o vogliamo continuare a fare divisioni del tutto inutili e insignificanti...''.

E ancora: "Noi saremo conseguenti con il nostro impegno di non votare questa norma. Ed a chi dice che Renzi farà l'accordo per due poltrone, dico le poltrone tenetevele, noi ci teniamo i principi e gli ideali".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Renzi ha aggiunto che il cosiddetto ‘lodo Conte’ che il governo potrebbe presentare come emendamento al decreto milleproroghe “è incostituzionale, per espressa ammissione degli ex presidenti della Corte Costituzionale che si sono esressi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: un 5stella vince 1.952.527 euro

  • Nuovo Dpcm, ci siamo (quasi): le regole in vigore dal 10 agosto, cosa cambia per gli italiani

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 8 agosto 2020

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi martedì 11 agosto 2020: numeri vincenti

  • Amadeus e Fiorello inseparabili: eccoli in vacanza con le mogli prima di Sanremo 2021

  • Il cambiamento di Gianni Sperti: “Superare il pregiudizio è stata la vittoria più grande”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento