Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica Salerno

Primarie Pd, Emiliano manda i "bodyguard" davanti ai seggi salernitani

Venticinque rappresentanti appartenenti ad una società di Security di Bari presidiano le sezioni campane. Stizzito il Governatore De Luca che rimprovera "quelli vestiti da funerale" di tenersi a distanza

SALERNO - Venticinque rappresentanti di lista-bodyguard, provenienti da una società di Security di Bari, che, per conto di Michele Emiliano, dalle 8 di questa mattina stanno presidiano i seggi  delle primarie del Partito Democratico considerati "a rischio" in tutta la provincia di Salerno. E' questa la grande novità della giornata di voto per il Congresso del Pd in tutto il salernitano. I rappresentanti di lista-Bodyguard, che hanno alloggiato questa notte in un albergo del litorale Magazzeno, controllano il numero dei votanti per accertare che non vi siano più che schede che elettori.

Stamattina uno di loro è stato "rimproverato" dal governatore De Luca.  Il governatore della Campania, accompagnato dai due figli Piero e Roberto, si è messo in fila dinanzi al seggio allestito in via Carmine, a pochi metri dalla sua abitazione. Lì, chiacchierando con alcuni presenti, ha aspettato il suo turno prima di esprimere la sua preferenza che, ovviamente, è andata a Matteo Renzi. Suo figlio Piero è il capolista per la mozione dell’ex premier fiorentino.

Il presidente della Regione non ha rilasciato alcuna dichiarazione. Solo il tempo di chiedere a un rappresentante della lista di Michele Emiliano di tenersi alla distanza consentita dalle urne. E un richiamo ai rappresentanti renziani affinchè é vigilino, evitando così che “quello vestito da funerale” occupi di nuovo una posizione non consentita dalle regole. Poi, dopo aver salutato alcuni passanti, De Luca si è recato di nuovo verso casa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie Pd, Emiliano manda i "bodyguard" davanti ai seggi salernitani

Today è in caricamento