Venerdì, 23 Luglio 2021
Politica

Raggi non si ricandida: "Arrivare alla fine di questo mandato sarà un successo"

Il sindaco di Roma Virginia Raggi, bolla la posizione dal collega Fabio Fucci, il sindaco di Pomezia entrato in conflitto col Movimento 5 stelle per voler forzare il limite dei due mandati. Mentre proprio Fucci a Roma Today rivela: "Pronta la lista civica"

"In base alla regola dei due mandati direi di no". Così il sindaco di Roma Virginia Raggi, a margine di una conferenza in Campidoglio, a chi le chiede se potrebbe ricandidarsi come sindaco dopo la fine di questo mandato, che per lei è il secondo da eletta.

"La regola è chiara e ce la siamo data", ha aggiunto Raggi a chi le chiedeva se volesse andare avanti con un terzo mandato: "Intanto direi che arrivare viva alla fine di questo mandato sarà un grandissimo successo".

Ancora fresco di polemiche il caso sollevato dal sindaco di Pomezia, il pentastellato Fabio Fucci, eletto nel 2013 e che ha annunciato di candidarsi con una lista civica alle prossime comunali gareggiando proprio con quel Movimento 5 stelle che lo aveva portato sulla poltrona di primo cittadino dopo un primo mandato come consigliere.

Come confermato dallo stesso Fucci a Ginevra Nozzoli che lo ha intervistato per Roma Today, il Movimento gli ha chiuso le porte in faccia."Ho solo chiesto di avere 10 anni di tempo, due mandati appunto, per portare a termini gli obiettivi. Il mio primo mandato (nel 2013 come consigliere dell'opposizione, ndr) è durato poco più di un anno. Ho parlato con l'onorevole Alfonso Bonafede - spiega Fucci - abbiamo fatto una chiaccherata serena ma mi ha confermato la linea dura. Non è possibile nessuna interpretazione del regolamento"

"Io il principio continuo a condividerlo, dopodiché sto chiedendo una flessibilità senza la quale si va a sacrificare una buona amministrazione. Non basta l'onestà e la trasparenza per governare bene".

Ha mai pensato di impugnare il regolamento in Tribunale?

Non voglio fare la guerra, quindi no. Non ho preso in considerazione l'ipotesi. Prendo atto semplicemente che il Movimento mi ha chiuso le porte in faccia.

Conferma di voler correre con una lista civica?

Non vedo altre soluzioni per mantenere fino in fondo le promesse fatte al territorio, continuando con quello che lo stesso movimento a definito "modello Pomezia".

Ora Fucci rischia anche le deleghe ottenute in seno alla città Metropolitana. Virginia Raggi è stata categorica. "Se toglierò le deleghe di vicesindaco della Città Metropolitana a Fabio Fucci? Di questo ne parleremo in maggioranza, c'è una maggioranza in Città Metropolitana che deve essere coinvolta".

fucci raggi-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raggi non si ricandida: "Arrivare alla fine di questo mandato sarà un successo"

Today è in caricamento