Venerdì, 16 Aprile 2021
Italia

Rai, sgambetto del M5s: bocciato doppio incarico a Foa

Maggioranza spaccata in commissione di vigilanza: il Movimento 5 stelle vota con il Pd una risoluzione che impegna il presidente della tv di Stato a lasciare l'incarico a Rai Com

La commissione di Vigilanza Rai ha approvato la risoluzione del Movimento 5 stelle sull'incompatibilità del doppio incarico di Marcello Foa come presidente della Rai e della controllata RaiCom. I voti favorevoli sono stati 21, quelli contrari 9, gli astenuti 4.

Sulla risoluzione di Primo Di Nicola (M5s), hanno votato a favore, oltre al M5s, il Pd e Leu. Fi si è astenuta mentre Lega e Fdi hanno votato contro.

Il voto è subito diventato un caso politico. I capigruppo di Leu al Senato e alla Camera, componenti della commissione parlamentare di Vigilanza Rai, spiegano: "Con il voto della commissione di Vigilanza contro il doppio incarico al presidente Rai Marcello Foa, si è fatta chiarezza e si è messo un argine a un crescente dualismo con l'amministratore delegato Salini. La legge prevede per il presidente un ruolo di garanzia e non gestionale. Ci attendiamo che Foa si dimetta da presidente di Rai Com evitando inutili e costose diatribe legali". 

Lo sgambetto di M5s alla Lega

Di una nuova maggioranza M5s-Pd parla Forza Italia: "L'ennesima prova della naturale incompatibilità tra Lega e M5S si è appena palesata in tutta la sua tragicomicità sulla risoluzione che impone la cacciata di Marcello Foa da RaiCom. Possiamo dare ufficialmente il benvenuto all'alleanza di Governo tra PD e grillini.". Lo dichiarano i componenti di Forza Italia della commissione di vigilanza Rai a margine della seduta odierna.

All'inizio della seduta il capogruppo della Lega Massimiliano Capitanio ha ritirato l'emendamento della Lega. "La Lega - spiegano deputati e senatori azzurri - deve soccombere alla levata grillina contro Foa. Con l'emendamento, sostenuto anche da Forza Italia ma ritirato dalla Lega per evitare un altro imbarazzante capitombolo, si cercava di riportare il tema delle incompatibilità tra gli incarichi del Presidente del Cda Rai nel solco di valutazioni più approfondite ed adeguate, senza ridurre tutto come al solito ad uno show di pessimo gusto."

Precisano i parlamentari di Forza Italia: "Invece la cacciata di Foa urbi et orbi da Raicom proposta dai 5Stelle e' stata fortemente sostenuta dal Partito democratico. Astenendosi sulla risoluzione anti-Foa, Forza Italia ha dimostrato concretamente che solo unito il centrodestra puo' rappresentare l'unica vera alternativa alla deriva pentastellata e ad una giunta Zingaretti in salsa nazionale. La Commissione di Vigilanza cosi' come la Rai e l'intero Paese non possono piu' essere condannati a subire l'immobilismo e il dilettantismo di una maggioranza che non ha piu' futuro. Salvini se ne faccia una ragione."

Rai, Paragone: "Foa prenda una decisione"

"Nessuna spaccatura politica e nessuna doppia lettura su questo voto in Vigilanza" analizza Gianluigi Paragone, capogruppo del Movimento 5 Stelle Gianluigi Paragone in Commissione di Vigilanza Rai. "Abbiamo con coerenza posto all'attenzione del Cda della Rai l'inopportunità e l'incompatibilità della doppia presidenza in capo a Marcello Foa di Rai e RaiCom. Speriamo ora che lo stesso Foa e il Cda prendano le dovute decisioni in merito".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rai, sgambetto del M5s: bocciato doppio incarico a Foa

Today è in caricamento